Il Milan può sognare: imbattibilità che prosegue da 13 partite. Non accadeva dal 2009

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui


Non si ferma più il Milan di Rino Gattuso che anche ieri ha dato modo di impressionare i tifosi, grazie alla qualificazione alla finale di Coppa Italia 2017/2018. La squadra rossonera è rinata dopo l’arrivo di un guerriero sulla panchina del Milan, un allenatore che sa cosa significa giocare per il Diavolo e che sa cosa significa vincere trofei. Contro la Lazio, il Milan ha dato una prova di forza inaspettata, soprattutto per quanto riguarda il reparto difensivo, reparto che prima dell’arrivo di Gattuso faceva acqua da tutte le parti, con la coppia Romagnoli-Bonucci che faticava a ritrovarsi. Ora i due centrali rossoneri, compongono un tandem invidiabile, dato che è riuscito a negare la gioia del gol all’attacco più prolifico del campionato attuale, imbavagliando le trame offensive biancocelesti guidate dal bomber laziale Ciro Immobile. Gran parte del merito va riconosciuto anche a Gigio Donnarumma, autore di una doppia semifinale da vero leader. Dato da non trascurare, anche il fatto per cui entrambi gli allenatori in campo nella partita di ieri sera, inizialmente erano considerati due traghettatori, essendo due seconde scelte attuate dalle rispettive società. Il grande tecnico è colui che riesce a smentire le voci negative a suon di risultati e Gattuso ed Inzaghi ci stanno riuscendo alla grande.

Leggi anche:  Serie A, Napoli-Milan: tamponi negativi per gli azzurri

Pochi ad inizio stagione avrebbero scommesso che il Milan sarebbe stato in corsa su più fronti: finale di Coppa Italia, ottavi di Europa League con finale alla portata e quarto posto che si avvicina. Insomma, il Milan può sognare in grande ed i tifosi possono sperare nella stagione del rilancio dopo annate complicate. Bisogna inoltre considerare il fatto per cui i rossoneri di Gattuso in questo 2018 non hanno ancora perso e raramente hanno subito reti, permettendo di allungare la striscia di imbattibilità a 13 partite senza sconfitte, cosa che non accadeva addirittura dal 2009.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: