Sassuolo-Napoli: la dirigenza neroverde vuole rimborsare i tifosi, ecco il motivo

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui

Mentre Inter e Milan stanno dibattendo sulla restituzione dei soldi dei biglietti del “derby” previsto per il 4 aprile, con i nerazzurri che lo vogliono fare mentre i rossoneri vogliono seguire un’altra strada e cosa dicono i regolamenti, il Sassuolo ha deciso in un attimo di restituire la quota del biglietto a chi non potrà seguire la partita contro il Napoli. La decisione dei neroverdi è dovuta per un semplice cambio di orari, in quanto la partita era stata fissata per sabato 31 marzo alle 15 per poi essere spostata alle ore 18.

Il Sassuolo ha rilasciato una nota ufficiale sul suo sito: ” In considerazione dell’avvenuto cambio di orario della partita Sassuolo-Napoli dalle ore 15 alle ore 18 di sabato 31 marzo, cambiamento disposto con Comunicato Ufficiale di Lega Calcio a seguito della richiesta formulata dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive al fine di garantire l’ordine e la sicurezza pubblica, il club neroverde informa che a partire da domani, martedì 27 marzo e sino alle ore 15.00 di mercoledì 28 marzo, sarà possibile ottenere il rimborso del biglietto previa consegna del medesimo presso il punto vendita in cui è stato acquistato; per chi avesse acquistato il biglietto online su www.vivaticket.it le modalità per l’eventuale rimborso, con richiesta comunque da effettuarsi entro le ore 15.00 di mercoledì 28 marzo, saranno comunicate direttamente dal circuito VivaTicket via e-mail”.

Inoltre il Sassuolo informa che ” a partire da giovedì 29 marzo i biglietti effettivamente resi saranno in vendita: nel caso in cui dovessero tornare disponibili i biglietti per la Tribuna Nord, gli stessi potranno essere acquistati anche nelle Regione Campania, previa esibizione della tessera del tifoso, restando invece la libera la vendita nel resto d’Italia”.

Lo spostamento dell’orario aveva provocato la protesta dei tifosi del Napoli, in quanto sarebbe stato difficile il ritorno a casa per passare il sabato sera di Pasqua. Lo spostamento è sato ritenuto necessario in quanto alle 12.30 si svolgerà Bologna-Roma nel capoluogo per evitare incroci pericolosi.  Così il Sassuolo ha voluto dare una “lezione” alle milanesi di saggezza e buon senso e soprattutto organizzazione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Fiorentina: la strada da percorrere e quella da evitare