Inter, Rafinha non sarà riscattato. Il brasiliano vuole restare e i nerazzurri puntano allo sconto del Barcellona

Pubblicato il autore: Aote Segui
MILAN, ITALY - NOVEMBER 05: FC Internazionale Milano fans show their support prior to the Serie A match between FC Internazionale and Torino FC at Stadio Giuseppe Meazza on November 5, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images )

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Arrivato a Milano tra lo scetticismo generale, non di certo legato alle sue qualità tecniche, quanto piuttosto a una condizione fisica tutta da valutare, visti i ripetuti problemi fisici e le operazioni al ginocchio subite nei mesi scorsi, il brasiliano Rafinha si è piano piano preso il suo posto da titolare in casa Inter.
Spalletti ha scelto per lui un approccio progressivo col nostro calcio, portandolo in panchina in diverse occasioni salvo poi inserirlo nella ripresa per un numero sempre maggiore di minuti; la svolta nella sfida casalinga col Napoli, quando per la prima volta il tecnico toscano ha proposto il nuovo assetto del centrocampo interista, composto dalla diga Gagliardini-Brozovic chiamati a coprire le spalle proprio a Rafinha, che parte dalla posizione di trequartista salvo poi muoversi a suo piacimento per tutto il campo; la gara di Genova con la Sampdoria è senza dubbio il manifesto delle possibilità tecniche, ma anche tattiche, di Rafinha che, di certo, partirà titolare anche alla ripresa del campionato, quando l’Inter riceverà la visita dell’Hellas Verona.
I nerazzurri hanno ben chiaro l’obiettivo Champions League, fondamentale anche per pianificare il futuro e, di conseguenza, il mercato, comunque in movimento come testimoniano le operazioni Martinez e De Vrij; tra i nodi da sciogliere a Giugno ci sarà anche quello legato a Rafinha.
Arrivato in prestito con diritto di riscatto dal Barcellona a Gennaio, l’Inter, per acquisirne il cartellino, dovrebbe versare entro il 30 Giugno nelle casse dei catalani una cifra complessiva di 38 milioni di Euro. Di certo una somma non da poco che l’Inter potrebbe cercare di rivedere; due le strade a disposizione dei dirigenti nerazzurri: la prima vorrebbe l’Inter intenzionata a far scadere l’accordo col Barcellona, salvo poi sedersi di nuovo al tavolo con gli spagnoli, magari proponendo un rinnovo del prestito per una altra stagione inserendo un obbligo di riscatto nell’estate del 2019. In questo senso potrebbe incidere la volontà del calciatore, che avrebbe espressola sua volontà di restare a Milano. Per finanziare l’acquisto di Rafinha non è da escludere anche la cessione di un calciatore attualmente in rosa, e il nome di Brozovic, valutato tra i 20 e i 25 miloni di Euro, nonostante i progressi delle ultime settimane, resta sempre nella lista dei possibili partenti.

Leggi anche:  Inter in corsa scudetto con 6 vittorie consecutive: 2-1 a Parma, +6 dal Milan
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: