Italia, parla Immobile: “Mondiale? Una grande macchia ma ci riprenderemo”

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui


Il nuovo corso della Nazionale Italiana è iniziato sotto la guida di Di Biagio, ex tecnico dell’Under 21 che, nelle gare contro l’Argentina e Inghilterra di venerdì 23 e martedì 27 marzo, si giocherà le sue chance di permanenza sulla panchina azzurra.

L’attuale tecnico della Nazionale quattro volte Campione del Mondo, in conferenza stampa è apparso sicuro di sé e fiducioso nel giocarsi la permanenza sulla pregevole panchina azzurra nonostante la concorrenza agguerrita di allenatori come Mancini, Conte e Ranieri: “So che ho le mie chance per giocarmi questa partita e voglio mettere in difficoltà chi dovrà scegliere. Ora però dobbiamo giocare queste partite e dobbiamo farlo bene perchè a nessuno piace perdere e tutto deve essere conseguenza delle prestazioni. Noi vogliamo imporre il nostro gioco, occupare la metà campo avversaria a prescindere dal valore di chi avrai di fronte.”

Il tecnico inoltre sembra avere già individuato la ricetta per ripartire: “Il passato non lo possiamo cambiare purtroppo. Però possiamo dire di non essere ai livelli delle più forti al mondo, ma nemmeno a quello delle peggiori. Si può ricreare una squadra – riflette il ct – ripartire da quei calciatori che ho visto crescere (…) Di certezze ce ne sono, tanti giocatori sono titolari anche nelle grandi squadre, come Candreva o Gagliardini o Insigne che è una certezza e, ancora, quel Belotti che si sta riprendendo bene”

Tra le certezze del nuovo CT non poteva mancare l’attuale capocannoniere della Serie A, Ciro Immobile che, con i suoi goal e assist sta trascinando la Lazio in Campionato e in Europa League.

L’ex attaccante del Torino è tornato a parlare della bruciante eliminazione dal Mondiale di Russia, maturata con la sconfitta nei Playoff contro la Svezia: ” Abbiamo ancora dei ricordi negativi – ha affermato l’attaccante della Lazio intervistato da ‘RaiSport’ – Dispiace a tutti quello che è successo e a noi prima di tutti gli altri. Credo che ce ne renderemo conto ancora di più quando inizierà il Mondiale e non si vedrà l’Italia in campo “.

Inoltre, Ciro Immobile ha voluto sottolineare che la delusione della mancata partecipazione ai Mondiali in Russia e un’opportunità mancata di riscatto per il disastroso Mondiale del 2016:” E’ la macchia più brutta della nostra carriera, soprattutto per noi che abbiamo giocato il Mondiale in Brasile, che non era andato benissimo. Russia 2018 poteva essere l’occasione di riscatto giusta per noi, però come si sta dicendo in questi giorni è giusto andare avanti, l’Italia è una grande nazione e ci riprenderemo sicuramente.”

Per quanto riguarda il disastroso Playoff giocato contro la Svezia, Immobile torna a parlarne: ” Il calcio è strano perché vive spesso di episodi e in entrambe le partite contro la Svezia la palla mezza e mezza non è mai capitata nel punto e al momento giusto. Non so se questo faccia parte del destino, di sicuro dovevamo fare qualcosa in più, anche l’occasione che ho avuto io mi è stata salvata sulla linea di porta, mentre in altre occasioni sarebbe entrata. Non siamo riusciti a fare goal in nessuna delle due partite e questo è il rammarico più grande. Se ho sentito l’ex CT Ventura? Non l’ho piu’ sentito “.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Europa League 2020/21, le probabili formazioni della quinta giornata