Juventus, Benatia pizzica il Napoli: “Qui non ti chiedono di essere bello, ma di vincere”

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui
TURIN, ITALY - OCTOBER 25: Federico Bernardeschi of Juventus celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between Juventus and Spal on October 25, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images, scelta da SuperNews


Medhi Benatia
alza la voce dal ritiro del Marocco. La sfida scudetto tra la sua Juventus e il Napoli si gioca anche a distanza. Il difensore centrale bianconero sta disputando un’ottima annata e si è conquistato sul campo il ruolo di titolare nell’undici di Allegri accanto a Chiellini. Non solo buone prestazioni ma anche un contributo in zona realizzativa come non gli capitava dai tempi di Udine e Roma. Due reti in questo campionato e una media voto invidiabile. Benatia è diventato un punto fermo della Juventus e, causa squalifica, la sua assenza peserà indubbiamente nell’andata dei quarti di finale di Champions League contro il Real Madrid.
Proprio del finale di stagione, della battaglia in campionato e della sfida ai Blancos, il difensore marocchino ha parlato ampiamente in un’intervista rilasciata a Tuttosport. Nonostante si trovi nel ritiro della nazionale del Marocco, Benatia ha un unico pensiero: la Juventus. “In questo momento non sto pensando al Mondiale, anche se a novembre per lo spareggio non ci ho dormito. Mi concentro sul club, sulla Juventus. Lo scudetto è uno stimolo in più per giugno e luglio, ma bisogna provare ad arrivare in fondo alla Champions League e alla Coppa Italia“.

Leggi anche:  Juventus, le ultime sulle condizioni di Dybala e De Ligt

Ed è questa voglia di vincere, la mentalità in casa Juve che fa la differenza e lo stesso Benatia lo ammette senza freni lanciando una stoccata al Napoli, rivale per la lotta al Tricolore: “E’ una mentalità diversa rispetto alle altre squadre in cui ho giocato. All’inizio è un percorso in salita: richiede sacrificio per dare tutti i giorni il massimo, ma ora io mi trovo bene. Alla Juventus non ti chiedono di essere bello, di fare giocate, ma di vincere. Questa è la mentalità del club“.
Meglio brutti e vincenti come la Juventus piuttosto che belli e senza trofei. Messaggio chiaro di Benatia alla, forse inutile, bellezza del Napoli.

  •   
  •  
  •  
  •