Juventus, Higuain disponibile per il Tottenham. Dubbio Mandzukic ma c’è ottimismo

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui
TURIN, ITALY - SEPTEMBER 20: Mario Mandzukic of Juventus in action during the Serie A match between Juventus and ACF Fiorentina on September 20, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Ci siamo: siamo arrivati a – 1 giorno alla grande sfida di ritorno degli ottavi di Champions League al Wembley  Stadium tra Tottenham e Juventus. Una partita che i bianconeri non devono assolutamente sbagliare. All’andata terminò 2-2 dove il grande protagonista in positivo e negativo fu Higuain con una doppietta ma che sbagliò anche un rigore. Adesso a Londra servirà un’impresa, ma non sarà facile contro la truppa di Muricio Pochettino.

I bianconeri per passare il turno hanno due risultati a disposizione: la vittoria anche con un solo goal di scarto, oppure un pareggio ma realizzando almeno tre reti. La squadra londinese vanta in casa un ruolino di marcia davvero impressionante con 10 vittorie 4 pareggi e una sconfitta. In definitiva si annuncia una gara difficile per gli uomini di Allegri. L’ultimo successo in terra londinese risale a un amichevole il 26 luglio 2017 con un successo per 2-1 con reti di Dybala e Benatia con in mezzo il gol dell’ex romanista Lamela.

Leggi anche:  Sarri ancora non rescinde con la Juventus: ecco perché

Pochi problemi di formazione per Allegri: Higuain sembrava dar forfait inizialmente, ma ieri si è allenato regolarmente con la squadra e dovrebbe prendere una maglia da titolare. Per il resto consueto modulo 4-3-3 con Buffon in porta, linea difensiva formata da Chiellini, Benatia, e Alex Sandro. L’unico dubbio riguarda la posizione di terzino, ballottaggio Liechsteiner-De Sciglio con il primo in leggero vantaggio. Mediana a tre con il trio Khedira-Pjanic-Matuidi. In attacco se Higuain recupera dovrebbe essere affiancato da Dybala e Douglas Costa. Per quanto riguarda Mandzukic, il croato avverte ancora qualche fastidio muscolare, ma dovesse stare bene partirà con la squadra e sedere in panchina o giocare titolare al posto del Pipita.

  •   
  •  
  •  
  •