Milan, cammino da Europa!

Pubblicato il autore: Francesco Quattrone Segui

 

MILAN, ITALY - JANUARY 06: The players of the AC Milan celebrate a victory at the end of the serie A match between AC Milan and FC Crotone at Stadio Giuseppe Meazza on January 6, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Un Milan decisamente più cinico, che offre, soprattutto, un bel gioco. Di conseguenza, arrivano i risultati e le soddisfazioni. Come la finale conquistata, ieri sera, in Coppa Italia: eliminata la Lazio ai rigori, i rossoneri affronteranno la Juventus. Un traguardo davvero molto importante, e il merito va sicuramente al tecnico Rino Gattuso, il quale ha saputo ricompattare il gruppo e fare in modo che la squadra ritrovasse quell’entusiasmo perduto, tanto desiderato e cercato dal popolo milanista.

Ora il Milan si diverte, e vince. Imbattuto da 13 partite, in tutte le competizioni; non succedeva dal lontanissimo dicembre 2009. Insomma, sta ritornando pian piano la squadra dei vecchi tempi, e che coincidenza, di quella rosa faceva parte proprio un certo Rino Gattuso. Lo spirito è quello giusto, così come lo è il sentiero intrapreso. Lo dimostrano i 18 punti conquistati nelle ultime 7 gare di campionato: soltanto uno il pari, nella trasferta di Udine (1-1 il 4 febbraio), e ben 6 vittorie. Numeri da grande, tenendo conto che nella classifica dell’anno solare è al secondo posto, a 19 punti. Meglio solo i partenopei, con 21. Dati alla mano, questa squadra può veramente ambire alla competizione europea,più importante, che conosce meravigliosamente: la Champions (vinte 7). Sette sono anche le lunghezze che separano il Milan dal quarto posto, occupato attualmente dai cugini nerazzurri (51 punti). Domenica sera c’è un’occasione ghiotttissima per i rossoneri, che potrebbero accorciare questo gap proprio nel derby contro l’Inter.

Leggi anche:  Morte Maradona, la poesia di Federico Buffa: "Uno così non può ricapitare mai più" (TESTO e VIDEO)

Una partita diversa dalle altre, certo rimane sempre la gara dell’anno, ma questa volta può significare tanto. Sulla sponda rossonera si cercherà di continuare la corsa, e sognare in grande; sull’altra invece, ci saranno dei tentativi di svolta.

Milan, se dovessi fare tredici?

  •   
  •  
  •  
  •