Milan-Gattuso: rinnovo vicino. In entrata obiettivo Wilshere, PSG su Donnarumma

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

FLORENCE, ITALY - DECEMBER 30: Manager of AC Milan Gennaro Gattuso gestures during the serie A match between ACF Fiorentina and AC Milan at Stadio Artemio Franchi on December 30, 2017 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images) Mirabelli resta al Milan e con lui anche il mister Gennaro Gattuso, che ha allontanato lo scetticismo iniziale ed ha permesso al club rossonero di risollevare una stagione che sembrava ormai completamente da buttare dopo la gestione Montella. Curioso il fatto che la conferma per il tecnico calabrese sia arrivata dopo una sconfitta, tutt’altro che meritata: quella a Emirates Stadium contro l’Arsenal, negli ottavi di finale di ritorno di Europa League. Nella pancia dello stadio nel nord di Londra sono arrivate dichiarazioni al miele sia di Fassone che di Mirabelli. “Non ci sono dubbi sul fatto che Rino rimanga con noi tanti anni. Tra pochi giorni ci incontreremo per il prolungamento“, hanno dichiarato all’unisono i due dirigenti rossoneri. Salvo cataclismi, a dir poco improbabili, Gennaro Gattuso sarà il tecnico del Milan anche nella prossima stagione (prolungamento biennale, fino al 2020). Tanto è vero che, secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport nell’edizione odierna, Gattuso e Mirabelli sarebbero già al lavoro per pianificare la prossima stagione, a prescindere dal piazzamento finale in campionato. Tanti i nomi in entrata, pochi ma buoni quelli in uscita (Donnarumma su tutti, ma occhio anche a Suso). Probabilmente il Milan dovrà limitare gli investimenti, visti i controlli ferrati da parte dell’Uefa, e dunque serviranno idee low cost di sicuro affidamento.

Leggi anche:  Il Piano B del Barça continua a vincere, convincere e stupire. 3-0 a Budapest

Calciomercato Milan: idea Wilshere per il centrocampo. Donnarumma al PSG?

Il Milan ha assoluto bisogno di un centrocampista bravo a dettare i tempi e in fase di impostazione. In cima alla lista dei desideri di Mirabelli e Fassone c’è uno svincolato di lusso: Jack Wilshere, che dopo una stagione con più bassi che alti in prestito al Bournemouth, ha ripreso a giocare con continuità nell’Arsenal, che però non sembra disposto a prolungargli il contratto. Il calciatore, visionato nella doppia sfida di Europa League contro i Gunners, è un profilo che piace parecchio anche a Gattuso, chiede un contratto da top player: tra i 5 e i 6 milioni di euro. Il Milan potrebbe avvicinarsi a quelle cifre, soprattutto se dovesse riuscire a centrare la qualificazione in Champions. Secondo Tuttosport è in arrivo, nel frattempo, un altro colpo a parametro zero: vicinissimo Ki Sung-Yueng, centrocampista attualmente in forza allo Swansea, che arriverà come rincalzo.

Leggi anche:  Milan, Pioli: "Una partita difficile. Ci aspettano tante gare, bisogna stringere i denti"

Tiene sempre banco la questione Donnarumma: secondo il Quotidiano Sportivo il classe ’99 è pronto a dire addio al Milan. Su di lui è sempre più forte l’interesse del Paris Saint-Germain alla ricerca di un portiere giovane e di grande affidamento: il club transalpino sarebbe disposto ad offrire circa 50 milioni di euro, il Milan ne chiede almeno 70. Probabile che si possa venire incontro intorno ai 60 milioni di euro. Il Milan del resto deve monetizzare ed ha trovato in Pepe Reina un sostituto di sicuro affidamento. Il portiere spagnolo, come era prevedibile, arriverà a Milanello per fare il titolare. Un altro calciatore rossonero rivitalizzato dalla cura Gattuso e che ha molto mercato all’estero è Suso: l’esterno offensivo spagnolo, però, ha giurato fedeltà al club rossonero, sta bene nel capoluogo lombardo e quindi difficilmente si muoverà il prossimo anno.

  •   
  •  
  •  
  •