Milan, Mirabelli disegna la squadra del futuro: da Reina a Dani Ceballos aspettando le decisioni del Uefa

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui
MILAN, ITALY - NOVEMBER 23: AC Milan Sportif Director Massimo Mirabelli looks on before the UEFA Europa League group D match between AC Milan and Austria Wien at Stadio Giuseppe Meazza on November 23, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

Il Milan non si ferma mai. Non solo in campo e non solo durante gli allenamenti intensi di Gattuso. La dirigenza rossonera infatti vuole assolutamente sfruttare la sosta per le nazionali per mettere a punto la migliore strategia di mercato per la prossima stagione. Il ds Mirabelli e gli altri uomini mercato del Milan vogliono valutare ogni situazione per mettere le basi sulla squadra che sarà per la prossima annata.

Milan, rinnovi e primi colpi – Il primo passo per il nuovo Milan è stato fatto. Le basi per portare in rossonero a costo zero Reina e Strinic sono già state messe. Il portiere spagnolo arriverà dal Napoli e potrebbe essere la soluzione ad una eventuale partenza di Gianluigi Donnarumma. L’estremo difensore classe ’82 ha già eseguito le prime visite a Milano, e a giugno, quando terminerà il suo contratto con il club partenopeo, approderà alla corte di Gattuso. Stesso discorso per il terzino Strinic. L’ormai ex Samp è stato escluso da Giampaolo nelle ultime partite lasciando spazio a Murru sulla corsia sinistra segno che il nazionale croato è già rossonero. Ma Mirabelli sta lavorando anche su altre sponde direzione Gran Bretagna. Piacciono infatti anche Ki Sun-Yueng dello Swansea ma soprattutto Wilshere dell’Arsenal, entrambi in scadenza di contratto questa estate.
Ma la creazione del nuovo Milan passerà soprattutto dai rinnovi di contratto di chi questa stagione ha dimostrato di valere e di poter essere il futuro della società di Via Aldo Rossi: Cutrone e Romagnoli su tutti. In queste settimane, il direttore sportivo Mirabelli insieme a Fassone stanno provando a rendere ancor più solide le basi per la rosa futura. Se per Cutrone sembra tutto già fatto, si parla di un contratto con scadenza nel 2023, per Romagnoli occorre lavorare. Ecco perchè la dirigenza si è mossa prima che possano arrivare voci di mercato a disturbare il giocatore.

Leggi anche:  Europa League 2020/21, le probabili formazioni della quarta giornata e statistiche

Milan, il sogno è Ceballos ma attenzione al Uefa – L’obiettivo del Milan è dunque quello di tornare grande. Se per i parametri zero le difficoltà sono state minime, la questione si complica per quelli che sono a tutti gli effetti, al momento, solo dei sogni di mercato. Come è stato riportato nelle scorse ore anche da Premium Sport, i rossoneri sembrano molto affascinati da Dani Ceballos, talento del Real Madrid, nazionale U21 della Spagna, il cui valore però si aggira attorno ai 40 milioni di euro. Per il classe ’96 bisognerà aspettare le decisioni del Uefa riguardo il seattlment agreement ma soprattutto occorrerà capire la situazione finanziaria del presidente Yonghong Li. Come riportato dal Corriere della Sera, la società “Jie Ande” di mister Li è fallita e questo potrebbe incidere sulle reali capacità della presidenza di agire anche sul fronte mercato. In questo caso potrebbe essere di grande aiuto il fondo Elliott che potrebbe anticipare altri milioni (30/40) oltre ai 300 di debito che devono essere ancora rifinanziati entro il 30 giugno. Di fondamentale importanza a questo punto, sarà l’accesso ad una competizione europea del Milan, meglio se quella maggiore ossia la Champions League che potrebbe quantomeno riportare un sospiro di aria pura.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: