Murales Inter imbrattato; Zanetti: “Chi lo ha fatto non è un tifoso. Icardi e Martinez grande coppia”

Pubblicato il autore: Aote Segui


La vicenda è di pochi giorni fa; a pochi giorni dalla sua rivelazione un enorme murales che ritraeva alcuni dei calciatori più importanti della storia dell’Inter, da Meazza a Ronaldo, passando per Picchi e Javier Zanetti, è stato fatto oggetto di un vero e proprio atto vandalico, con la comparsa di scritte contro la società nerazzurra e il lancio di vernice rossa proprio sull’opera.
Un episodio senza dubbio poco edificante e che ha maggiore risalto in questi giorni, contraddistinti in casa Inter dai festeggiamenti per il compleanno numero 110 della società nerazzurra; se sui social quanto accaduto è già stato, come prevedibile, argomento di discussione e polemica l’Inter affida al suo vice presidente Javier Zanetti, il primo commento a quanto accaduto: “Faccio fatica a considerare tifosi di calcio le persone che hanno commesso questo vero e proprio atto vandalico. Di certo l’opera rimane bellissima, c’ riassunta la storia dell’Inter, il suo dna. La storia in ogni caso non può essere macchiata. Oltre questa sono state organizzate tante iniziative, che hanno coinvolto anche tanti campioni del passato,per celebrare una storia così gloriosa“.
Una società concentrata in tutto e per tutto sul ritorno in Champions League, ma già proiettata alla prossima stagione, come testimonia l’acquisto di Lautaro Martinez, che Zanetti accoglie così: “Ha tutto il futuro davanti. Lui e Icardi possono formare una grandissima coppia, nell’Inter ma anche in Nazionale

Leggi anche:  Dove vedere Napoli-Bologna: streaming e diretta Tv
  •   
  •  
  •  
  •