Napoli, ci siamo per il rinnovo di Sarri: adeguamento e garanzie per l’intesa

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui

(Foto di Maurizio Lagana/Getty Images – scelta da Supernews )

Maurizio Sarri in questo momento sta pensando esclusivamente alla lotta scudetto contro la Juventus. Nella sua testa c’è solo la gara di Reggio Emilia contro il Sassuolo alla ripresa del campionato dopo la sosta per le Nazionali.

Persona molto scrupolosa per il modo di lavorare e complicata per le sue idee di calcio, il tecnico toscano comunque è riuscito a portare grandi risultati a Napoli esaltando le qualità di ciascun giocatore. Sarà difficile che la trattativa si concluda in pochi giorni dal momento che il tecnico sta fissando doppie sedute di allenamento per i suoi ragazzi a Castelvolturno mantenendo tutti concentrati sull’obiettivo.

Il presidente De Laurentiis è in città e il tutto potrebbe al momento limitarsi con un contatto tra le parti per un’intesa di massima sull’andare avanti assieme per poi intavolare una vera trattativa più avanti. Dunque le firme potrebbero slittare a metà aprile quando il presidente dovrebbe rientrare dal suo viaggio negli Stati Uniti. Più complicato a fine stagione ( con la clausola rescissoria di Sarri scaduta,) quando ormai la società vorrà muoversi sul mercato per preparare il prossimo campionato e ad una più che probabile Champions League chissà magari da protagonista. Ricordiamo anche che la sessione di mercato terminerà il 18 agosto con l’inizio della nuova stagione e quindi la squadrà dovrà essere completata.

Leggi anche:  Bielorussia – Lo Shakhtyor Soligorsk vince la Supercoppa: BATE ko ai rigori

L’obiettivo del presidente è allungare il contratto togliendo la clausola rescissoria da 8mln: non sono emersi particolari problemi relativi all’adeguamento economico fino a 4 mln di euro bonus ed i ragionamenti si baseranno sulla condivisione del progetto della società. Alcune garanzie gli sono state fornite: dal rinnovo del ds Giuntoli, alla conferma dei giocatori chiave come Allan, Chiriches e Albiol, con eventuali sostituti di chi vorrà cambiare aria e di altri elementi utili per migliorare il tasso tecnico della squadra. Prima però ci sarà ancora una stagione da terminare con l’obiettivo scudetto ancora alla portata.

  •   
  •  
  •  
  •