Re Messi: cento gol in Champions col Barcellona

Pubblicato il autore: fabricondo Segui
BARCELONA, SPAIN - OCTOBER 18: Lionel Messi of Barcelona runs with the ball during the UEFA Champions League group D match between FC Barcelona and Olympiakos Piraeus at Camp Nou on October 18, 2017 in Barcelona, Spain. (Photo by Manuel Queimadelos Alonso/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Dal Panathinaikos al Chelsea. Leo Messi completa una parabola da sogno, tagliando il traguardo dei 100 gol in Champions con la camiseta del Barcellona nella notte che consegna ai catalani la qualificazione ai quarti di Champions League. Dal 2 novembre 2005 al 14 marzo 2018, 13 anni di pennellate e capolavori che hanno griffato quattro trionfi, il primo da comprimario, gli altri tre da mattatore assoluto. Dal tocco sottomisura che aveva beffato il portiere greco alla doppietta contro gli inglesi di Conte.

God save the King” recitava l’enorme striscione che campeggiava ieri sera al Camp Nou. E il Re, 31 anni a giugno, non ha perso tempo a ringraziarli: una doppietta con pallone, entrambe le volte, sotto le gambe di Courtois, inframmezzata dall’assist sontuoso a Dembélé. Chelsea a casa, Barca tra le migliori otto d’Europa per il dodicesimo anno di fila. Sempre sotto il segno della Pulce.

Leggi anche:  Inter, Eriksen a un passo dall'addio? Una big italiana è pronta ad accoglierlo a un prezzo 'scontato'...

Cento reti con la musichetta della Champions come colonna sonora, dunque. Quaranta Messi le ha segnate quando pesano di più, dagli ottavi in poi. È il secondo giocatore a toccare quota 100 con la stessa squadra dopo il suo grande rivale, Cristiano Ronaldo, che con il Real Madrid ha preceduto l’argentino esattamente un mese fa, il 14 febbraio, nel match contro il Paris Saint Germain. Il portoghese, arrivato nel frattempo a 102, ha centrato l’obiettivo in 144 gare, la Pulce in 123. Nel carniere di Cristiano anche i 15 gol con la maglia del Manchester United.

Messi aveva toccato quota 50 nella sfida contro il Milan del 2012 e lo scorso 18 ottobre, contro l’Olympiacos, aveva messo a segno la centesima rete nelle competizioni europee. Tre i gol nella Supercoppa europea. E adesso avanti tutta, il pensiero già rivolto al sorteggio di domani. Da qui alla Coppa mancano cinque partite, avversari permettendo. Certo, una finale con il Real Madrid di CR7 avrebbe il sapore di una sfida totale. Contro i rivali di sempre, contro il rivale di sempre. Un duello all’ultimo gol.

Leggi anche:  Juventus, le parole di Pirlo sulla sfida di domani. Poi il ricordo di Maradona

  •   
  •  
  •  
  •