Serie C: Trapani corsaro a Catanzaro, si riapre la lotta promozione nel Girone C

Pubblicato il autore: Marco Perrone Segui

Mentre Lecce e Catania non vanno oltre i pareggi per 0-0 rispettivamente contro Matera e Sicula Leonzio, ecco che c’è un Trapani che allunga la sua striscia di risultati utili consecutivi continuando a rosicchiare punti in classifica alle prime due della classe. La formazione granata ha ora agganciato il Catania in seconda posizione portandosi a sette punti dalla capolista Lecce e lanciando un chiaro avvertimento alle due squadre: per la lotta al primo posto del girone C bisognerà fare i conti anche con gli uomini di Calori.

La svolta positiva è arrivata dopo la sconfitta di metà gennaio contro la Sicula Leonzio. Da quel momento in poi i siciliani si sono letteralmente trasformati collezionando ben 16 punti in sei partite con un bottino di 14 reti siglate e 5 subite. L’evoluzione in positivo della squadra di Calori si è chiaramente riflessa anche nell’economia della classifica del campionato di Serie C visto l’evidente frenata del Catania nell’ultimo mese e mezzo (12 punti conquistati nelle ultime otto partite) e il rallentamento del Lecce che ha decisamente abbassato i giri del motore rispetto a inizio stagione. Liverani ha conosciuto ben due sconfitte nel mese di febbraio, contro il Cosenza in Coppa Italia Serie C e in campionato contro la Juve Stabia, due ko che hanno in parte destabilizzato l’ambiente salentino che già pregustava la tanto agognata promozione nel campionato cadetto.

Leggi anche:  Lazio e caos tamponi, la perizia conferma: Immobile e Leiva negativi

Calendario Lecce: marzo di fuoco con Cosenza e Andria avversari pericolosi
Con l’esplosione del Trapani la corsa per la promozione diretta in Serie B (che arriva esclusivamente con la vittoria del girone) si è incredibilmente riaperta anche perchè non bisogna dimenticare che il Lecce, a differenza delle due siciliane, dovrà ancora osservare il turno di riposo. Il mese di marzo sarà decisivo per le ambizioni di promozione diretta dei giallorossi che nel giro di soli 13 giorni dovranno affrontare Cosenza, Andria, Casertana e Siracusa, quattro formazioni impegnate nella corsa playoff o in quella per evitare i playout.

Calendario Trapani: più facili gli impegni in trasferta
Il calendario più agevole da qui al termine della stagione regolare sembra essere quello del Trapani che, prima della sfida decisiva del 22 aprile in casa del Catania, potrebbe fare una scorpacciata di punti vista la presenza nel suo cammino di avversarie alla portata come, in particolar modo, Bisceglie e Andria in casa e Akragas e Francavilla lontano dalla Sicilia.

Leggi anche:  Dove vedere Parma-Cosenza, streaming gratis e diretta tv RAI?

Catania: il derby col Trapani sarà al Massimino
Il Catania giocherà 5 delle 9 partite rimanenti allo stadio Massimino, ma proprio tra le mura amiche sono arrivate diverse delusioni per i rossoazzurri che hanno vinto solo 8 dei 13 match disputati in casa. Fino a questo punto della stagione il fattore campo non è stato particolarmente positivo per gli etnei che dovranno assolutamente fare del Massimino un fortino inespugnabile da qui a fine campionato per sperare di rimontare e rubare il primato della classifica al Lecce.

 

Il calendario di Lecce, Catania e Trapani a confronto

30a giornata
Cosenza-Lecce
Trapani-Bisceglie
Catania-Reggina

31a giornata
Lecce-Andria
Akragas-Trapani
Bisceglie-Catania

32a giornata
Casertana-Lecce
Rende-Trapani
Catania-Paganese

33a giornata
Lecce-Siracusa
Trapani-Matera
Catanzaro-Catania

34a giornata
Reggina-Lecce
Francavilla-Trapani
Catania-Juve Stabia

35a giornata
Lecce-Fondi
Trapani-Andria
Akragas-Catania

36a giornata
Lecce RIPOSA
Catania-Trapani

Leggi anche:  Inter-Real Madrid, le probabili formazioni: Benzema out, Conte lancia i fedelissimi?

37a giornata
Lecce-Paganese
Trapani-Monopoli
Matera-Catania

Ultima giornata
Monopoli-Lecce
Cosenza-Trapani
Catania-Rende

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: