Serie A: Lazio, Milan e il presunto complotto per portare l’Inter in Champions League

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

BOLOGNA, ITALY - NOVEMBER 04: the referee check the VAR prior to give a penalty kick to FC Crotone during the Serie A match between Bologna FC and FC Crotone at Stadio Renato Dall'Ara on November 4, 2017 in Bologna, Italy. (Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)

Nel corso della stagione in corso di Serie A, più volte Lazio e Milan si sono lamentate citando in causa la direzione di gara ed il VAR. Spesso le due squadre hanno subito torti arbitrali che hanno compromesso il risultato finale delle partite. Ora il campionato è fermo, ma quando tornerà la Serie A, riprenderà la corsa verso la Champions League che in questo momento è più aperta che mai. La lotta comprende Inter, Lazio, Milan ed anche Roma. Ogni punto conta, ogni punto è fondamentale per centrare il proprio obiettivo prestabilito. Per questo motivo è importante anche la direzione di gara, che spesso non è stata impeccabile, nemmeno con l’ausilio del VAR.

I primi a lamentarsi sono stati i dirigenti della Lazio. E come dar loro torto, in quanto spesso i biancocelesti sono stati vittime di arbitraggi parecchio discutibili, con decisioni che hanno avuto spesso dell’incredibile. Anche l’allenatore, Simone Inzaghi, ha spesso litigato con il VAR. In poche occasioni il tecnico laziale non ha avuto da recriminare. Il direttore sportivo della Lazio, Igli Tare, ha commentato in questo modo il torneo in corso: “Campionato falsato ed ampiamente in malafede“. Oltre a Tare ed a Inzaghi, anche patron Lotito si è espresso circa l’andamento del campionato laziale dal punto di vista arbitrale, mentre i tifosi poche settimane fa hanno organizzato una class action contro l’AIA.

Leggi anche:  Milan-Udinese 1-1, Stefano Pioli: "Volevamo vincere. Peccato"

Anche il Milan ha avuto da recriminare. Ad alzare la voce è stato l’amministratore delegato Marco Fassone, che non ha digerito il fatto per cui il derby si debba giocare in un giorno della settimana alle 18:30. In sostanza, Fassone ha accusato l’Inter di non aver accettato di far spostare il match contro il Milan in una data più agevole per i tifosi. Nonostante queste parole e l’anticipo del derby a mercoledì 4 aprile, gli spalti del ‘Meazza’ saranno strapieni, a conferma dell’importanza della partita. In questo momento, checché se ne dica, il Milan sta risalendo la classifica e la zona Champions League si avvicina.

Insomma, in sostanza Lazio e Milan si lamentano per la stessa ragione in maniera sottintesa: il campionato è falsato a vantaggio dell’Inter, con un sistema che starebbe “portando” i nerazzurri in Champions League, di fatto modificando l’esito finale della stagione 2017/2018 di Serie A. La cosa certa è che la teoria del complotto non scomparirà mai del tutto dal nostro campionato, ma tutto si riconduce alla domanda: complotto reale, o mani avanti?

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: , ,