Signori vs Di Vaio, sport e musica celebrano il Bologna Day

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone Segui


Beppe Signori festeggia i suoi cinquant’anni sfidando un suo grande amico, Marco Di Vaio. Il 22 Marzo al Paladozza di Bologna andrà in scena uno speciale triangolare di calcio a 5 con Beppe Signori a capitanare una squadra, Di Vaio un’altra e e una selezione di Sport e spettacolo bolognese. Sarà il Bologna Day.

Signori vs Di Vaio, il Bologna Day

Cinquant’anni da bomber. Una festa per il calciatore, per il campione ma soprattutto per l’uomo. Tanti gli amici ed ex calciatori che prenderanno parte all’evento: Pagliuca, Binotto, Bia, Paramatti, Mangone, Colucci, Locatelli, Nervo, Marocchi, Ignazio de Il Volo, l’arbitro Rizzoli, Paolo Vallesi, il rapper Moreno, lo Stato Sociale, Perez.

In campo ma anche fuori, infatti a bordo campo ci saranno i giocatori del FC Bologna, della Virtus e della Fortitudo disponibili per foto e autografi. Una vera e propria festa per onorare il grande Beppe Signori. Lo scopo dell’evento, oltre a festeggiare Signori, è la beneficenza. Le associazioni Assisla Onlus e Ansabbio Onlus faranno da accompagnatrici per l’intero evento.

Leggi anche:  Dove vedere Roma Parma streaming e diretta Tv Serie A

Bologna Day, l’evento a tinte rossoblù

Consueta conferenza stampa di presentazione per il Bologna Day del 22 Marzo. A prendere la parola sono i due protagonisti Beppe Signori e Di Vaio.
Marco Di Vaio ha voluto ringraziare il suo amico Beppe e ha espresso, in modo molto simpatico,  la sua paura nel giocare sul parquet a differenza del campo in erba: “Ringrazio Beppe, è sempre un piacere rivedersi. Speriamo che qualche calciatore del Bologna partecipi, conoscono bene dove si trova il Paladozza dato che vanno spesso a seguire le partite di basket. Ho paura di debuttare sul parquet, ma è un’emozione giocare in quel palazzetto che ha fatto la storia del basket bolognese e nazionale”.

Il festeggiato, Beppe Signori, ha reso noto i particolari dell’organizzazione: “Un evento particolare nato durante una cena tra amici. Volevo ringraziare Marco per la sua totale disponibilità, espressa fin dall’inizio. Sarà una festa benefica e ci sarà da divertirsi. Saranno presenti tanti giocatori che hanno fatto la storia del Bologna degli ultimi venti anni, da quelli che hanno giocato con me nel 1998, passando per quelli che hanno giocato con Marco, per finire a quelli del Bologna attuale. Guardando l’età dei vari giocatori, la squadra di Marco è avvantaggiata per la vittoria finale, vedo che i miei compagni sono carichi ma c’è da capire lo stato di forma. Prima si vedevano i parastinchi ora solo panciere“.

Leggi anche:  DAZN non funziona per problemi tecnici e gli abbonati si infuriano: "Ridateci i soldi"

Signori ha anche analizzato la differenza tra il Bologna dei suoi tempi e quello attuale: “Io credo che i tempi siano cambiati. Nello stesso tempo, adesso c’è una Società in cui c’è un progetto a lungo termine, credo che bisogna guardare tutti gli aspetti. Fino a qualche anno fa il Bologna, a questo punto della stagione stava ancora lottando per non retrocedere mentre oggi lo vediamo con una classifica più tranquilla. Adesso si può già pensare all’anno prossimo e per costruire dei risultati ci vuole una Società e io credo che in questo caso la Società ci sia. Certo bisognerà migliorare di anno in anno e sappiamo benissimo che oggi ci sono tantissime difficoltà. Il Chievo stesso che era una squadra che si salvava sempre ad oggi lo vediamo in difficoltà. Io mi auguro che il Bologna possa ritornare a rivivere i momenti che abbiamo vissuto noi”.

Appuntamento con il Bologna Day il 22 Marzo al Paladozza per festeggiare Beppe in “Signori vs Di Vaio”.

Leggi anche:  Dove vedere Foggia-Virtus Francavilla Serie C, streaming gratis e diretta tv Antenna Sud

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: