We Love Football, il più grande torneo internazionale giovanile

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone Segui


We love football è il torneo internazionale di Calcio giovanile Under 15 più famoso al mondo. Un evento straordinario che da due anni mette la città di Bologna sotto le luci dei riflettori.

We Love Football, i migliori Under 15

Una manifestazione speciale che tenta di diventare la più importante nel panorama internazionale. I protagonisti assoluti sono i ragazzi nati nel secondo millennio provenienti da ogni parte del mondo. Dal 28 Marzo al 2 Aprile, il capoluogo emiliano sarà il centro del mondo per il calcio giovanile sia maschile che femminile, i migliori Under 15 si sfideranno per poter sollevare l’ambito premio.
Il torneo, ideato da Marco Antonio De Marchi storica bandiera del Bologna, è giunta alla sua terza edizione che quest’anno vedrà coinvolte 8 nazioni e 24 squadre, suddivise in 16 maschili e 8 femminili.
A sfidarsi nell’edizione 2018, saranno Juventus, Inter, Roma, Atalanta, Ajax, Flamengo, Montreal Impact, Genk, Sampdoria e i giapponesi dello Shonan Bellmare. In ambito femminile, sarà una sfida tutta italiana con Cesena, Bologna, Inter, Venezia, Perugia, Verona, Roma e Udinese.
Le gare dei gironi si disputeranno su vari campi sparsi per la città felsinea a differenza di semifinali e finali che avranno luogo nel prestigioso Stadio “Renato Dall’Ara”. Uno stadio artefice di tante vittorie a livello nazionale ed internazionale, uno stadio dove i giovani calciatori potranno vivevere l’emozione di calcare per 90 minuti, un vero e proprio campo di Serie A.
Le prime due edizioni di We Love Football sono state un successo sia a livello di organizzazione che a livello di prestazioni sul campo. Nel 2016 a trionfare fù l’Atletico Madrid, l’anno dopo ad alzare la coppa toccò ai giovani campioni dell’Atalanta. Due società che hanno sempre creduto nel settore giovanile, società in grado di far crescere i propri talenti in primis come uomini e poi come calciatori.

Leggi anche:  Real Madrid, ottavi Champions incerti: le parole di Zidane a fine gara

Dopo la consueta conferenza stampa di presentazione, il 29 Marzo a F.I.C.O. si terrà uno degli eventi più attesi legati a We Love Football. Una serata di presentazione a cui parteciperanno tutte le squadre, con illustri ospiti e personaggi del mondo del calcio presente e passato.
Importante novità dell’edizione 2018 è la collaborazione con Wyscout, piattaforma in cui sono annotate partite, calciatori e squadre. Ad oggi son ben 550 squadre che si affidano al programma per la scelta dei migliori calciatori, tra cui società del calibro di Arsenal, Manchester United, Barcellona, Bayern Monaco, Juventus e Real Madrid.

Un evento globale con al centro il pallone. Il pallone come comune legame di giovanissimi ragazzi con differenza razza, lingua e religione. Uno dei più grandi problemi della nostra Società è il razzismo, un ostacolo che sembra essere insormontabile ma non per gli organizzatori di We Love Football. Il 1° Aprila allo Stadio Dall’Ara ci sarà una partita amichevole tra una squadra composta da giocatori che hanno preso parte ai Mondiali Antirazzisti e una selezione di Under 15 che hanno preso parte al torneo.

Leggi anche:  Roma, Fonseca: "Necessario dimenticare Napoli e vincere"

We love Football, i gironi

Torneo maschile:
Girone A: Inter, Everton, Bologna, Lokomotiv Zagreb
Girone B: Roma, Flamengo, Italia B, Shonan Bellmare
Girone C: Juventus, Palmeiras, Sassuolo, Genk
Girone D: Atalanta, Ajax, Sampdoria, Montreal Impact

Torneo femminile:
Girone A: Bologna, Cesena, Inter, Venezia
Girone B: Perugia, roma, Udinese, Verona

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: