Bologna-Verona, Di Vaio: ” Spero che i giocatori siano arrabbiati, va chiuso il discorso salvezza”

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui

Marco Di Vaio il dirigente del Bologna, ieri a margine della presentazione del progetto “BFC senza barriere” ha voluto spiegare le ragioni di portare la squadra in ritiro: “Spero che contro il Verona i giocatori siano arrabbiati. Stare in ritiro non piace a nessuno, ma non si possono tollerare prestazioni come quella di Crotone, una sconfitta inaccettabile. Il momento è delicato, avevamo chiesto un salto di qualità che tarda ad arrivare, ma spero che contro il Verona si veda una reazione. Vincere vorrebbe dire chiudere il discorso salvezza, per questo sarà importantissima questa partita“.

Abbiamo visto nel corso del campionato  come la squadra non sia riuscita a trovare quella continuità di risultati rimediando parecchie sconfitte (16 su 31). Sono tante per una società che vuole ambire a traguardi più importanti della salvezza. Lo hanno ammesso lo stesso ad Claudio Fenucci e indirettamente il patron Joey Saputo di non essere tanto contenti di queste frequenti e ripetute sconfitte. Anche se va ricordato comunque come il presidente americano sia riuscito nel rimettere in piedi un club glorioso che stava per fallire con la gestione di Albano Guaraldi riuscendo a riportarlo immediatamente in serie A. Certo dopo tre campionati disputati si in maniera tranquilla ma restando nell’anonimato, ora si pretenderebbe non certamente da quest’anno a torneo ormai concluso ma dall’anno prossimo proprio quel salto di qualità che è venuto a mancare di modo che questa gloriosa e antica società torni ad essere protagonista.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: