Cagliari e Bologna non si fanno male: al “Sardegna Arena” è 0-0

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui
BOLOGNA, ITALY - OCTOBER 15: Andrea Poli of Bologna FC celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between Bologna FC and Spal at Stadio Renato Dall'Ara on October 15, 2017 in Bologna, Italy. (Photo by Mario Carlini/Iguana Press/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Il Cagliari reduce dal tonfo di S.Siro e desideroso di rialzarsi data la situazione di classifica, il Bologna per riscattare la bruciante sconfitta contro la Sampdoria. Questo è il tema della partita allo stadio “Sardegna Arena” in un pomeriggio dal caldo estivo. Partita che si sviluppa su ritmi bassi, e nel primo quarto d’ora non si vede gran gioco se non solo per un’incursione di Faragò neutralizzato da Gonzalez e una botta dalla distanza di Ionita controllata da Mirante. Prima vera occasione da goal ce l’hanno i felsinei dove Masina pesca Verdi sul dischetto da rigore, ma il fantasista col mancino spedisce la sfera sul fondo. Il pubblico di casa comincia a rumoreggiare e allora serve un’altra incursione di Faragò per scuotere i sardi ma il suo traversone raccolto da Pavoletti finisce alto. Si va sullo 0-0 all’intervallo con i felsinei che si fanno preferire sul piano del gioco.

Leggi anche:  Napoli-Reijeka, Gattuso: "Alzare l'asticella, mancano cattiveria e malizia"

La rete si apre con una rete annullata a Sau per un tocco di braccio, poi un cross insidioso di Dzemaili chiama Cragno all’uscita bassa per anticipare Orsolini. Il Cagliari si rende pericoloso con un cross interessante per Sau da parte di Padoin dove Mirante si deve superare per evitare il vantaggio. La partita si trascina stancamente verso il finale con pochi sussulti. 0-0 il finale risultato che va bene al Bologna meno al Cagliari che grazie alla vittoria del Crotone il margine si è ridotto di 4 punti.

A fine gara ha parlato Diego Lopez: “ I ragazzi hanno lottato sino alla fine siamo scesi in campo con la giusta mentalità. Mancano ancora 4 partite siamo in lotta e non dobbiamo mollare. Sono fiducioso perchè la squadra ha giocato col giusto piglio. Il gol di Sau era regolare non c’era intervento col braccio.”

Anche Donadoni ha parlato: “Oggi è mancata precisione e questo mi fa arrabbiare perchè dobbiamo essere bravi a concretizzare. Abbiamo paura di rischiare e questo complica la gara.La fase difensiva è andata molto bene. Settimana positiva considerando che era la terza partita in una settimana. Palacio ha fatto gli straordinari pur non essendo al massimo. Sarà importante recuperare gli infortunati.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: