Calciomercato Genoa, il figlio di Matteo Renzi in prova al Grifone

Pubblicato il autore: Giuseppe Consiglio Segui
CROTONE, ITALY - NOVEMBER 19: Luca Rigoni (C) of Genoa celebrates after scoring his team's opening goal during the Serie A match between FC Crotone and Genoa CFC at Stadio Comunale Ezio Scida on November 19, 2017 in Crotone, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Dalla politica al pallone il passo può essere molto breve. Mentre Matteo Renzi lavora ad una nuova ascesa istituzionale, il suo primogenito, Francesco, si dedica alla passione comune a migliaia di ragazzi in Italia, il calcio. Il figlio dell’ex premier è un attaccante, gioca in una squadra dilettantistica di Firenze, l’Affrico, ed è già entrato nel giro della Nazionale Under 17 Dilettanti. Inoltre Renzi jr ha partecipato al Torneo delle Regioni poche settimane fa e questo ha fatto drizzare le antenne ai responsabili del settore giovanile del Genoa, che lo hanno invitato a partecipare a due giorni di allenamento con gli Allievi nazionali del Grifone a Voltri. Questo è quanto riporta il Secolo XIX. 

Il giovane Renzi si è presentato al centro di allenamento della squadra ligure accompagnato da un dirigente dell’Affrico e ha soggiornato nel convitto delle giovanili rossoblu, mostrando grande umiltà come sottolineato dal responsabile Michele Sbravati: “Francesco Renzi non si è di certo atteggiato per essere figlio dell’ex presidente del Consiglio, piuttosto come un ragazzo normale. Ha la testa giusta di chi vuole fare il calciatore, ci ha dato un’ottima impressione in questo senso”. Non solo grande spirito, ma anche buone doti tecniche per il primogenito del politico fiorentino: “Ha una buona fisicità, è molto generoso in campo, sembra un attaccante vecchia maniera, molto simile a Lucas Pratto”, ha continuato Sbravati, elogiando il giovane Renzi per la caparbia sul terreno di gioco.

Leggi anche:  Maradona come Best: quel maledetto 25 novembre

La relazione redatta di dirigenti del Genoa sull’attaccante toscano è stata positiva, ma al momento non ci sono grandi possibilità circa un tesseramento in qualche formazione giovanile: infatti Francesco Renzi è un classe 2001, troppo grande per gli Allievi e troppo piccolo per la Primavera. Certamente il Grifone lo terrà sotto osservazione. Chissà che tra qualche anno la scena nazionale non verrà dominata da un Renzi sui campi di Serie A, piuttosto che dalla scrivania di Palazzo Chigi.

  •   
  •  
  •  
  •