Cancelo, futuro in Premier? Suning intanto prepara le mosse per il riscatto

Pubblicato il autore: Angelo Mandarano Segui

Arrivato questa estate nell’ambito dell’affare che ha portato Geoffrey Kondogbia e Jeison Murillo al Valencia, Joao Cancelo per circa 4 mesi è stato un oggetto misterioso: troppo offensivo per poter essere schierato come terzino, non abbastanza, però, per poter giocare stabilmente come ala nei tre a supporto di Mauro Icardi. A novembre si è vociferato di un suo possibile ritorno al Valencia all’apertura della sessione invernale del calciomercato, quando è arrivata la svolta con l’infortunio di Danilo D’Ambrosio che ha costretto Luciano Spalletti a schierare il portoghese come terzino destro. Una scelta che ha dato i suoi frutti, poiché ora Joao Cancelo è uno dei cardini di questa Inter. Tuttavia, questo potrebbe non bastare per assicurare il suo riscatto a fine stagione.

La strategia di Suning

 

TURIN, ITALY - MARCH 18: FC Internazionale board member Steven Zhang Kangyang looks on prior to he Serie A match between FC Torino and FC Internazionale at Stadio Olimpico di Torino on March 18, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Steven Zhang (presidente dell’Inter) – Foto originale Getty Images© scelta da SuperNews

Sulla situazione di Cancelo bisogna, prima di tutto, fare una doverosa premessa: la scorsa estate Inter e Valencia si sono accordate per la cessione del portoghese in prestito con diritto di riscatto fissato a 35 milioni di euro e la clausola è valida fino al 31 maggio. Gli spagnoli, d’altra parte, hanno la possibilità di riscattare Kondogbia entro la stessa data a 25 milioni di euro, mentre per Murillo il riscatto avverrà il prossimo anno. La società nerazzurra ha più volte fatto sapere che intende puntare sul portoghese anche per il prossimo anno e sta già pensando a come poter convincere il Valencia a rinunciare definitivamente alle prestazioni di Cancelo. Secondo quanto rivela la Gazzetta dello Sport, infatti, Suning avrebbe in mente due mosse per contare sull’ex Valencia anche il prossimo anno: in primis al portoghese verrebbe aumentato sensibilmente l’ingaggio, che passerebbe dagli attuali 1,2 milioni a stagione a 3 milioni (bonus compresi). Inoltre, Suning vorrebbe posticipare il pagamento per il cartellino del giocatore al 2020 proponendo al Valencia un prestito biennale con obbligo di riscatto. Una proposta che vedrebbe come conditio sine qua non la qualificazione dei nerazzurri alle prossime edizioni della Champions League.

Concorrenza per il portoghese

Il vero pericolo per l’Inter, però, è la concorrenza delle altre società interessate al giocatore: oltre alla Juventus, non è un segreto che anche il Manchester United stia seguendo attentamente l’evoluzione dell’affare Cancelo. Qualora il terzino tornasse alla base, è pressocché certo che Josè Mourinho presenti una cospicua offerta al Valencia, contando sulla mediazione di Jorge Mendes, potente agente che ha la procura di entrambi i portoghesi. All’Inter, dunque, non resta che centrare la qualificazione in Champions già da quest’anno per essere certa di poter riscattare quello che è a tutti gli effetti uno dei migliori terzini della serie A.

  •   
  •  
  •  
  •