Crisi Italia in Europa: si rischia di non vincere nulla per l’ottavo anno di fila

Pubblicato il autore: antoniopilato Segui


Le sonore sconfitte di Juventus e Roma in Champions League rappresentano un duro colpo per il calcio italiano in Europa. Difficilmente nei match di ritorno bianconeri e giallorossi riusciranno a ribaltare la situazione contro Real Madrid e Barcellona e quindi si fa sempre più concreta l’ipotesi di non avere nessuna compagine del Bel Paese in semifinale.
Dunque continua la maledizione italiana nella massima competizione continentale, visto che l’ultimo successo risale al 2010 con l’Inter di Mourinho. Da quando la coppa ha preso il nome di Champions League non si era mai verificato un digiuno di otto anni, il che la dice lunga sulla crisi del nostro movimento calcistico.
Le ultime speranze dell’Italia oltre i confini nazionali ricadono sulla Lazio di Simone Inzaghi, vittoriosa nella sfida di andata dei quarti di finale di Europa League con il Red Bull Salisburgo. Al ritorno non sarà semplice contro gli austriaci, i biancocelesti però non possono assolutamente tirarsi indietro a questo punto della manifestazione. Per la vittoria finale le favorite rimangono Arsenal e Atletico Madrid, ma i capitolini possono essere quella mina vagante capace di sovvertire i pronostici.
In generale la situazione è davvero drammatica, i periodi in cui le italiane arrivavano quasi sempre in fondo sembrano essere lontani anni luce. La Serie A ormai ha perso di valore ed è nettamente inferiore alla Liga spagnola e alla Premier League inglese. I campioni veri, quelli capaci di spostare gli equilibri preferiscono questi due campionati e i settori giovanili delle nostre compagini non sono stati in grado di sfornare talenti dal sicuro avvenire.
Ad avvalorare questa tesi c’è anche la debacle della nazionale, rimasta fuori dal prossimo mondiale dopo aver perso lo spareggio contro la Svezia.
Insomma il 2018 è l’anno zero del calcio italiano in Europa e nel mondo, solo un eventuale (e difficile) successo della Lazio in Europa League potrebbe dare nuova linfa all’Italia.

  •   
  •  
  •  
  •