Marchisio su Real Madrid-Juve: “Chi crede sia finita non è uno di noi”

Pubblicato il autore: Martina Gramaglia Segui

La batosta è dura da digerire e ritrovare la concentrazione giusta in vista della gara di ritorno non è semplice. Ma guai a darsi per spacciati: parola di Claudio Marchisio.

Il match d’andata, valido per i quarti di finale di Champions League, ha visto la Juventus incassare ben 3 gol dal Real Madrid. Quella stessa squadra che dieci mesi fa ha conquistato la dodicesima Coppa dalle grandi orecchie, facendo sfumare il sogno bianconero proprio nell’ultimo atto di Cardiff. Dunque l’incubo è tornato a palesarsi. E sebbene i Blancos, in campionato, stazionino al terzo posto in classifica a ben 13 punti dai rivali storici del Barcellona  e si siano resi protagonisti di prestazioni per nulla esaltanti, in Europa sono stati capaci di cambiare pelle, trascinati dal solito Cristiano Ronaldo, autore della rovesciata da leggenda che gli è valsa l’ovazione dell’Allianz Stadium.

Mercoledì 11 aprile al Santiago Bernabeu andrà in scena il secondo round. Si ripartirà dallo 0-3 di Torino che sembra dire “Real Madrid con mezzo piede in semifinale”. Il clima tra i tifosi bianconeri è di grande sfiducia e delusione, dunque spetta proprio ai giocatori alimentare l’entusiasmo e la speranza. E tra i primi a suonare la carica proprio il numero 8 juventino. “Sarà durissima ma faremo di tutto per provarci. E chi crede che sia già finita è perché non è uno di noi”, queste le prime parole di Marchisio, affidate a un post sui social network. Il centrocampista ha fatto leva sul senso di appartenenza alla maglia, incentivando i sostenitori della Vecchia Signora a credere all’impresa. Ma da vero sportivo, non poteva mancare l’elogio alla straordinaria rete di CR7“Il gol di Cristiano una magia. L’ applauso dello Stadium un gesto bellissimo che rende fieri”, ha aggiunto, concludendo, però, la riflessione con un vero e proprio incoraggiamento alla squadra “FORZA JUVE! Lo diciamo forte, lo diciamo con orgoglio! FORZA JUVE!”.

  •   
  •  
  •  
  •