Panchina Udinese: bloccata la trattativa con Stramaccioni, il club pensa a Mandorlini

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui
VERONA, ITALY - JANUARY 05: Udnese players celebrates after Nenad Tomovic of Chievo Verona own goal during the serie A match between AC Chievo Verona and Udinese Calcio at Stadio Marc'Antonio Bentegodi on January 5, 2018 in Verona, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Situazione in evoluzione in casa Udinese. Massimo Oddo oggi non ha diretto l’allenamento ormai esonerato virtualmente dopo l’undicesima sconfitta consecutiva il punto più basso della storia del club. Sembrava fatta per il ritorno di Andrea Stramaccioni ma l’intesa non è stata ancora raggiunta per via di garanzie tecniche della squadra del prossimo anno che non gli sono state garantite dalla società e vorrebbe il pagamento della penale se questo evento dovesse verificarsi.

Nessuna questione di contratto dunque dove l’Udinese gli aveva offerto le ultime 4 gare più tutta la stagione prossima. Voleva portare con sè il vice Muzzi nonchè ex bandiera dei friulani e la società sarebbe stata disposta ad accettare. Come detto il problema principale sono le garanzie tecniche. Il club si sta guardando attorno e avrebbe sondato anche Andrea Mandorlini ex allenatore di Genoa e Verona ma anche qua ci sarebbe un intoppo. Il tecnico starebbe parlando con la Cremonese visto del contemporaneo esonero di Attilio Tesser. Insomma un intreccio abbastanza complicato nel finale di stagione anche per gli allenatori liberi. Al momento poco probabile il ritorno di Del Neri. Quindi gran lavoro per Gino Pozzo al momento in Inghilterra per seguire anche il campionato del Watford di cui è anche proprietario. Seguiranno aggiornamenti.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Brasileirão, 23a giornata: Atlético Mineiro al comando, Internacional e Fluminense perdono terreno
Tags: