Premio Clessidra, Ugo Russo cittadino onorario di Sansepolcro. Premiati anche Leonardo Semplici e Bruno Gentili

Pubblicato il autore: Lorenzo Cimmino Segui


In occasione della cerimonia per il premio nazionale “La Clessidra” tenutasi a Sansepolcro, Ugo Russo,  indimenticabile voce di “Tutto il calcio minuto per minuto” ha ricevuto la cittadinanza onoraria dal sindaco della cittadina toscana, Mauro Cornioli,  e dal delegato allo sport, Lorenzo Moretti. L’ennesimo riconoscimento di grandissimo livello per Ugo Russo (organizzatore dell’evento), corredata da una nobilissima la motivazione: Per il prezioso contributo offerto alla Comunità biturgense nella promozione dell’immagine di Sansepolcro attraverso il calcio e tutto lo sport e per la sua elevata statura professionale e morale, dimostrata con sacrificio, impegno e passione, messi al servizio della Città, del cui tessuto sociale è diventato parte integrante.

Giorgio Perinetti, direttore generale del Genoa, il premio “Dirigente dell’anno”. Importante anche la rappresentanza del Cesena, soprattutto per quello che riguarda i giovani: premio “Come crescere i talenti” al direttore dell’area tecnica Rino Foschi, mentre “La leva calcistica della classe…’97” é andata a Nicola Dalmonte seppure non presente poiché convocato nella nazionale Under 20. Per lui ha ritirato il riconoscimento una bandiera del Cesena del recente passato: Piangerelli.  Infine, il premio giornalistico “Piero della Francesca” é andato al vicedirettore di Rai Sport, Bruno Gentili. “Clessidra alla Carriera” a Giancarlo De Sisti. Una serata di festa per tutta la società del Vivi Altotevere Sansepolcro, la quale si appresta a vivere un periodo intenso con la XXVIII edizione del Torneo di Calcio Giovanile che ospita società da tutto il centro Italia ma anche 300 gare in appena tre mesi.

  •   
  •  
  •  
  •