Roma, c’è una Champions League da conquistare … in Serie A

Pubblicato il autore: Elena Caruso Segui

Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

Per la Roma il sogno Champions League continua anche per la prossima stagione. La Champions League, infatti, sorride ai giallorossi che dopo essersi qualificati in semifinale (non accadeva della stagione 83-84) contro il Barcellona continuano a lottare in campionato per aggiudicarsi anche il pass per la prossima stagione.

La squadra di Di Francesco tra alti e bassi resta ancorata al terzo posto, condiviso con la Lazio, dando prova di grande maturità. La Roma con la vittoria sul Genoa (nella 33a giornata del campionato di Serie A) si assesta al terzo posto con la Lazio (vittoriosa sulla Fiorentina) e per certi versi cancella la delusione per non essersi aggiudicata la vittoria nel derby. Lo scontro diretto tra giallorossi e biancocelesti regala un solo punto ad entrambe ma non vanifica gli sforzi lasciando ancora aperta la lotta per il terzo posto e la prossima Champions League.

Per la Roma e i tifosi giallorossi la Champions League resta il traguardo più alto. Il sogno si è tramutato in una solida realtà dopo la splendida vittoria contro il Barcellona. Una gara ricca di emozioni che esalta ancora una volta le grandi qualità di un gruppo unito e affamato di vittorie guidato da un allenatore spregiudicato che non teme i giudizi ma lavoro a testa bassa per far fiorire una squadra che ha le carte in regola per competere con grinta e determinazione.

In Europa i giallorossi sfoggiano un’ottima tenuta psicofisica e a differenza del recente passato mostrano soprattutto maggior maturità. Dopo la gara di andata persa 4-1 contro i catalani nessuno avrebbe puntato sulla compagine giallorossa, il morale non era certo dei migliori ma una grande squadra si individua proprio nell’atteggiamento e, questa volta, la Roma si è dimostrata a tutti gli effetti grande. Una rimonta bella, emozionante e per molti inaspettata, un netto 3-0 nella gara di ritorno sotto gli occhi innamorati dei propri tifosi che porta di diritto la Roma tra le migliori quattro squadre d’Europa. Una semifinale meritatamente conquistata dopo 34 anni che vedrà la Roma affrontare il Liverpool in una gara ricca di ricordi (una rivincita per i giallorossi che avranno la possibilità di cancellare la finale di Coppa dei Campioni della stagione 83-84 persa ai rigori contro la squadra inglese) ed emozioni. Una partita che al di là del risultato resterà nella mente e nella storia.

  •   
  •  
  •  
  •