Sarri, questa è la rivincita di Milik e Diawara

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

All’ 88′ minuto di Napoli-Chievo allo stadio San Paolo, in una splendida giornata di sole, con temperatura estiva, il Napoli di Maurizio Sarri, distava 7 punti dalla Juventus. Una parte degli spettatori cominciava a lasciare l’impianto di Fuorigrotta, e dalle due curve partivano cori anti De Laurentiis. Il Napoli perdeva 1-0, anche ingiustamente, con un rigore fallito ad inizio secondo tempo da Mertens, che passa un momento d’appannamento. Partita non tipica del gioco di Sarri, ma d’assalto alla vittoria, che non arrivava, con la pressione di 50.000 persone che esigevano i 3 punti. I due salvatori? Arkadiusz Milik, sfortunato attaccante polacco del Napoli, ed Amadou Diawara, che non ha trovato molto spazio in questa stagione. Milik, già a Sassuolo, aveva dato un peso all’attacco azzurro, ed ha trovato il pareggio con un beffardo colpo di testa a due minuti dalla fine, riaccendendo le speranze azzurre. Mentre Diawara, che sostituiva lo squalificato Jorginho, beccato anche dal pubblico, al 93′ ha regalato i 3 punti al Napoli, con un gol che ha fatto esplodere il San Paolo. E’ anche la vittoria dei panchinari del Napoli, che giocano poco, ma che hanno mostrato di esserci, e di voler essere utili alla causa, e poter ancora sperare di raggiungere un obiettivo, che sarebbe storico. Sarri, quindi può contare anche su di loro.

  •   
  •  
  •  
  •