Buffon sempre più leggenda: 9 scudetti in carriera, anzi…

Pubblicato il autore: Francesco Quattrone Segui
during the serie A match between AS Roma and Juventus at Stadio Olimpico on May 13, 2018 in Rome, Italy.

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

La Juventus trionfa ancora, sempre all’Olimpico di Roma. Dopo aver battuto il Milan mercoledì, conquistando la tredicesima Coppa Italia, ieri arriva il settimo scudetto consecutivo. Una Vecchia Signora che abbatte tutti i record possibili, una mentalità vincente che ha fatto la differenza. Ma c’è un signore che diventa sempre di più una Leggenda del calcio mondiale: stiamo parlando di Gianluigi Buffon. Il numero uno dei numeri uno festeggia il suo nono scudetto con la maglia bianconera, anzi, diciamola tutta: sono 11 vinti sul campo. Roba da veri campioni, orgoglio, cuore, grinta, essere decisivi nei momenti cruciali: questi sono i fattori che hanno portato a definirlo il più forte portiere di tutti. Un pezzo di storia della Juventus, ennesimo trofeo alzato al cielo. Dovrebbe essere l’ultimo anno.  Quei venti secondi al Bernabeau che potevano essere la chiusura perfetta della carriera… Ma alla fine Gigi chiude comunque con un curriculum vincente; sì, manca quella coppa. Chissà se ci ripensa e ci riprova? L’unico rammarico è quello. Per il resto: 6 Supercoppe Italiane (1 con il Parma 98/99), 5 Coppe Italia (1 con il Parma 98/99), 1 Coppa del Mondo, Calciatore Europeo nel 2003, Miglior Giocatore dell’anno 2017. Non si sa come mai quest’uomo non sia mai stato premiato con il Pallone D’Oro. Inspiegabile! Si tratta pur sempre di uno che ha fatto la storia del calcio. Con l’arrivo del settimo scudetto di fila della Juventus, il portierone bianconero si toglie anche una soddisfazione personale staccando Ferrari, Furino e Rosetta: insomma chapeau. Oltre ad essere stato decisivo in campo, lo ha fatto fuori. Nei momenti bui ha dato la carica ai suoi compagni, spiegato bene cosa significa indossare la maglia della Juve e il suo motto “Fino Alla Fine” ai nuovi arrivati. La vera forza della Juve è proprio questa: essere uomini prima che calciatori. Il gruppetto  dei veterani, comandati dal capitano Buffon, cioè Chiellini, Barzagli,  hanno dato l’impronta ai tanti successi dei bianconeri.  Insomma con Gigi si vince. Il numero UNO, il primo di tutti. E quel numero dietro la maglia non è un numero qualsiasi: il modo perfetto per uscire di scena? ESSENDO IL MIGLIORE! Questo dimostra ancora una volta l’immortalità di un vero CAMPIONE!

  •   
  •  
  •  
  •