Collina sul contatto Benatia-Vazquez in Real-Juve: “Il Var avrebbe confermato il rigore”

Pubblicato il autore: Andrea Bellini Segui

Medhi Benatia  – Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

Pierluigi Collina a Marca:”Stagione positiva per gli arbitri, no al VAR in Champions”

Intervistato da Marca, il designatore degli arbitri UEFA Pierluigi Collina traccia il resoconto della stagione arbitrale, segnata dall’introduzione, in alcuni Paesi, tra cui l’Italia, della tecnologia VAR. Un bilancio tutto sommato positivo, in quanto la tecnologia rappresenta “il paracadute perfetto”, nonostante, ad ogni modo, “l’ultima parola spetta all’arbitro”. Poi il discorso ricade sulla Champions League, in cui, continua Collina, “si gioca in molti Paesi diversi, alcuni che utilizzano il VAR e altri che non lo conoscono, né a livello arbitrale né televisivo. Non è possibile stabilire quando sarà il momento in cui il VAR verrà implementata in Champions League“.

Leggi anche:  Morte Maradona, tampone negativo per Diego Jr: parte per l'Argentina

Collina sul caso Benatia-Vazquez:”Il VAR avrebbe confermato la scelta di Oliver”

Impossibile, poi, non affrontare il capitolo Real Madrid-Juventus, partita in cui è stato assegnato a tempo scaduto un rigore ai Blancos dopo un contatto tra l’attaccante del Real Lucas Vazquez e il difensore bianconero Mehdi Benatia, rigore che ha segnato l’eliminazione della Juventus dalla massima competizione europea. Ecco le parole di Collina a riguardo:”In una situazione del genere la discrezionalità dell’arbitro diventa determinante. Se Oliver avesse consultato il VAR, avrebbe confermato la decisione presa sul campo“.

Parole che vanno a scontrarsi con quanto dichiarato nel dopo-gara di Real Madrid-Juventus da parte di Andrea Agnelli; il presidente bianconero, infatti, si era subito scagliato contro Pierluigi Collina, colpevole di non voler introdurre la tecnologia anche in Europa; aspetto, appunto, ribadito dallo stesso designatore anche a distanza di quasi due mesi.

Leggi anche:  Maradona è andato dal "Barba", basta coi moralismi

Gli arbitri e la comunicazione

Infine, chiusura sulla possibilità di dar voce agli arbitri nel post-partita:”A livello comunicativo si può fare meglio, ma non possiamo inserire gli arbitri all’interno del dibattito post-gara; gli arbitri devono farsi rispettare e devono essere rispettati, non devono essere circondati ogni volta”.

  •   
  •  
  •  
  •