Entella – Ascoli, le dichiarazioni degli allenatori al termine dell’andata del playout di Serie B

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri Segui


L’andata del play out di Serie B tra Entella e Ascoli finisce zero a zero al Comunale di Chiavari. Entella ed Ascoli non si fanno male, un risultato che favorisce la squadra di Cosmi in vista del ritorno per il miglior piazzamento in classifica nella regular season. Ci ha provato fino all’ultimo la squadra di Volpe, a cui non è bastata grinta e voglia. È mancato purtroppo solo il gol, ottima la risposta del pubblico con il tutto esaurito al Comunale.

A fine partita Volpe ha così commentato il match: “Abbiamo iniziato contratti la partita, ma quando la posta in palio è alta è normale. Siamo stati più coraggiosi nel finale di gara, ma peccato per l’occasione di Aliji che avrebbe potuto regalarci la vittoria. I playout sono così, non pensavamo certo di chiuderla all’andata la situazione. Ci sono ancora novanta minuti da giocare e faremo di tutto per vincere la partita. Abbiamo dimostrato di essere vivi in queste partite, avevo chiesto ai ragazzi di dare tutto. Ringrazio i tifosi perché hanno riempito lo stadio questa sera, abbiamo giocato con un uomo in più anche se non è bastato”.

L’allenatore dell’Ascoli Serse Cosmi che ha così analizzato il match: “Nel primo tempo eravamo troppo bassi, soprattutto i tre giocatori in difesa. Quando ci siamo alzati abbiamo recuperato più palloni e siamo riusciti a creare occasioni. Se avessimo perso non sarebbe stato precluso nulla, il pareggio lascia tutto come è, tutto aperto. Non è questo il risultato che può farci stare tranquilli, se giocassimo solo per il pari sarebbe un problema a mio avviso. Devo dire che mi è piaciuto il cuore, i miei giocatori hanno giocato con una generosità infinita. Abbiamo tante assenze, i giovani hanno dimostrato di avere personalità”.

  •   
  •  
  •  
  •