Finale Champions League, i precedenti tra Liverpool e Real Madrid

Pubblicato il autore: Luciano Nervo Segui

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Riusciranno i Reds a porre fine all’incredibile striscia vincente del Real Madrid in Champions League, impedendo la loro terza vittoria di fila della finale? Negli ultimi 5 anni il Real è arrivato in finale 4 volte, l’unica stagione in cui ha dovuto rinunciarci è stata quella del 2014/15, quando venne fermata in semifinale dalla Juventus di Allegri, poi comunque superata di netto due anni più tardi in finale a Cardiff.

I Reds hanno tutte le carte in regola per riuscire nell’impresa: miglior attacco della Champions League con 46 gol in 14 partite, e con il tridente più prolifico di sempre nella massima competizione continentale: Firmino, Salah e Mane hanno collezionato ben 29 gol in questa stagione, strappando il primato definitivamente nella notte di ieri sera indovinate a chi? Proprio ad un tridente dei blancos, anzi IL tridente dei blancos, la BBC che nell’anno della Decima (stagione 2013/14) avevano raggiunto quota 28 gol. I ragazzi di Klopp hanno anche bucato per ben due volte l’Olimpico di Roma, fino a quel momento rimasto inespugnabile alle offensive di squadre del calibro di Chelsea, Atletico Madrid, Shakhtar Donetsk e Barcellona.

La storia invece da che lato si sbilancia? Il Real Madrid non perde una finale di Champions League esattamente dal 1981 proprio contro il Liverpool. Si giocava al Parco dei Principi a Parigi, il Real Madrid allenato da Boskov, e con in campo Del Bosque, contro gli inglesi guidati da Paisley in panchina e da Dalglish in campo. La vittoria è di misura e la decide il terzino Kennedy al minuto 81′ e chiudendo nella bacheca dei trofei del Liverpool la terza Coppa dei Campioni.

Lo scontro si ripropone 28 anni dopo nell’edizione 2008/09, questa volta però con doppio scontro tra andata e ritorno agli ottavi di finale. L’andata si gioca al Bernabeu e il Liverpool di Benitez sbanca grazie all’incornata di Benayoun, e senza subire alcuna rete:1-0. Il ritorno non può quindi che essere tripudio rosso: 4-0, segna l’acerrimo nemico del Real Fernando Torres, doppietta del capitano reds per eccellenza Steven Gerrard, e chiude la goleada, a sorpresa, il nostro Andrea Dossena.

L’andamento del dominio Liverpool è però destinato a subire un brusco cambio di direzione, in coincidenza dell’arrivo di Cristiano Ronaldo. Infatti nell’edizione 2014/15 , è la prima volta che con la maglia dei blancos addosso Cristiano affronta i rivali di sempre del Merseyside, all’interno della fase a gironi. Al primo scontro finisce 3-0 ad Anfield con reti di Ronaldo e Benzema che vede comparire sul tabellino il suo nome due volte. Al ritorno invece basta un’altra rete del franco-algerino a chiudere la questione causando l’uscita dalla competizione di Gerrard e dei suoi, che però ottengono l’accesso in Europa League, e guadagnando l’avanzamento alla fase ad eliminazione diretta da prima del girone, dove verrà fermata solo in semifinale da Morata e Tevez.

Il tabellino complessivo pende quindi verso l’Inghilterra con 3 successi contro i 2 degli spagnoli. A livello di reti è sempre avanti il Liverpool con 6-4.

La notte del 26 maggio sarà quindi la notte della 13esima Champions League, nonché terza di fila, o saranno i reds a riuscire nell’impresa di fermare i marziani, a conquistare per la sesta volta nella loro storia il trono d’Europa? Parola al campo di Kiev.

  •   
  •  
  •  
  •