Il Real Madrid fissa il prezzo per Benzema, Napoli e Milan alla finestra

Pubblicato il autore: Stefano Salamida Segui
MADRID, SPAIN - FEBRUARY 14: Real Madrid line up during the UEFA Champions League Round of 16 First Leg match between Real Madrid and Paris Saint-Germain at Bernabeu on February 14, 2018 in Madrid, Spain. (Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Calciomercato – L’avventura di Karim Benzema con la maglia del Real Madrid sta per volgere al termine. Le Merengues, infatti, complice la media realizzativa stagionale molto bassa, starebbero pensando di sostituire il francese con un attaccante di altissimo profilo, nonostante la doppietta rifilata al Bayern Monaco che ha permesso ai Blancos di approdare per la terza volta consecutiva in finale di Champions League. I nomi che circolano sono tanti e in particolare uno su tutti quello del polacco Robert Lewandowsky, autore di ben 40 reti in 45 partite stagionali tra campionato e coppe con la maglia del Bayern Monaco.

Secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo “Don Balon“, Florentino Perez avrebbe fissato a 80 milioni il prezzo per l’attaccante ex Lione. Ovviamente gli estimatori per Benzema non mancano, soprattutto in Premier League, ma sulle tracce del francese ci sono da tempo Napoli e Milan che seguono con attenzione l’evoluzione della vicenda. Una cosa è certa, Benzema saluterà il Real Madrid dopo ben 9 stagioni per firmare, forse, l’ultimo contratto importante della carriera, considerando i suoi 30 anni.

Gli 80 milioni fissati da Florentino Perez potrebbero essere una cifra proibitiva per le squadre italiane, soprattutto  per la questione legata al Fair Play finanziario. Per i rossoneri la scelta di un bomber da 20 gol a stagione in grado di infiammare la piazza è di fondamentale importanza, soprattutto se prendiamo in considerazione il campionato in corso con il fallimento del tandem Andre SilvaKalinic costati 60 milioni in due e superati nelle gerarchie dal sorprendente prodotto del vivaio rossonero Patrick Cutrone, unico attaccante a salvarsi. Per i partenopei, invece, la scelta di un bomber vero è legata anche dalla stagione non esaltante di Dries Mertens e dalle solite condizioni precarie dell’attaccante polacco Milik, spesso e volentieri colpito da infortuni.

  •   
  •  
  •  
  •