Juve, i motivi della rottura di Douglas Costa con il Bayern

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

Douglas Costa è l’uomo in più della Juventus in questo finale di stagione. Il brasiliano è stato acquistato dal Bayern Monaco con un prestito oneroso di 6 milioni di euro più riscatto obbligatorio fissato a 40 milioni di euro rateizzabili. Dopo un inizio di stagione non molto esaltante e con una difficile collocazione tattica per mister Allegri, ha giocato in maniera semplicemente devastante negli ultimi tre mesi. Nel 4-2-3-1 è l’elemento imprescindibile del gioco della Juventus. Da segnalare il gol pesantissimo contro l’Inter e la prestazione super nel secondo tempo contro il Bologna

Douglas Costa ha realizzato 4 reti e fornito 12 assist: è il giocatore nei top campionati europei con il maggior numero di passaggi vincenti per minuti giocati, uno ogni 142 minuti. Perchè il Bayer Monaco ha lasciato andare via un giocatore così forte.? Ha risposto al quesito Claudia Garcia, una giornalista brasiliana di Rete Globo: “Il Bayern non ha voluto più Douglas Costa per diversi motivi: primo perché ha chiesto un aumento di stipendio non gradito al club, poi perché aveva delle influenze non proprio positive intorno a lui. Con Guardiola al Bayern Monaco, che inizialmente ha scommesso tanto su di lui, Douglas Costa era riuscito a mettere in mostra tutto il suo meglio; dopo, con Ancelotti, si è un po’ rotto qualcosa. Penso anche un po’ con la società. Anche a lui forse le panchine non piacevano.”

  •   
  •  
  •  
  •