Mercato Milan, per l’attacco sale Immobile: il laziale primo obiettivo dei rossoneri

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

(Photo by Marco Rosi/Getty Images scelta da Supernews)

Neppure il tempo di lasciarsi alle spalle il campionato 2017/2018 e già in casa Milan si iniziano a delineare le strategie per il prossimo mercato estivo. Chiusa la stagione al sesto posto, con la qualificazione diretta in Europa League centrata all’ultima giornata di campionato, tra rammarichi di quello che sarebbe potuto essere e che invece non è stato ( qualificazione alla prossima Champions League) a Milanello è già tempo di programmare la prossima campagna acquisti del Milan di Gattuso.

Stessa strategia dello scorso anno: mercato Milan a doppia velocità

Come accaduto già lo scorso anno il Milan punterà anche nel 2018 ad arrivare al giorno del raduno ( fissato il prossimo 9 luglio) con la rosa a disposizione di mister Gattuso completa in ogni sua componente: lo ha ribadito nei giorni scorsi il Direttore Sportivo dei rossoneri, Massimo Mirabelli, che ha voluto sgombrare il campo anche sui possibili ostacoli legati alle “sanzioni” che la Uefa potrebbe combinare nei confronti della società rossonera per non aver rispettato a pieno i vincoli del Fair Play Finanziario: la società, pur conscia  che qualche “limitazione” arriverà quasi certamente dalla Uefa, si è detta pronta a regalare a Gattuso un paio di uomini di spessore in grado di far alzare l’asticella della rosa rossonera. Entro il 9 luglio Mirabelli e Fassone, in questo senso, proveranno a chiudere un paio di trattative in entrata che possano rinforzare l’attuale rosa del Milan.
Con Andrea Conti ( il terzino ex Atalanta in pratica mai utilizzato la scorsa stagione a causa di due brutti infortuni al ginocchio) primo rinforzo per il Milan 2018/2019 gli occhi dei dirigenti rossoneri sono puntati in particolar modo sul reparto d’attacco : arriveranno proprio in questo reparto almeno un paio di giocatori di valore internazionale.

Attacco Milan, via Kalinic e Silva: all in su Immobile?

Le noti dolenti per il Milan nell’appena trascorsa stagione sono arrivate dal reparto d’attacco: l’attesa coppia – gol Kalinic – Andrè Silva non è riuscita mai ad ingranare al punto che a rubare la scena ai due attaccanti arrivati la scorsa estate in rossonero è stato il baby Cutrone che, lanciato da Montella, ha trovato conferme anche con Gattuso rivelandosi a fine campionato il bomber più prolifico del Milan 2017/2018.  La permanenza al Milan del croato e del portoghese appare oggi molto difficile ed all’orizzonte per i rossoneri si apre la caccia ad un nuovo bomber in grado di far compiere il salto di qualità alla squadra rossonera. Con Cutrone, confermato nei giorni scorsi dal DS Mirabelli, il prossimo nuovo attaccante del Milan dovrà avere le caratteristiche che sono mancate in questa stagione all’ex Fiorentina Kalinic ed al portoghese Silva : senso del gol e concretezza sotto porta. Per soddisfare questi due requisiti i dirigenti del Milan sembrano voler puntare tutto su Ciro Immobile, reduce da una stagione fantastica con la maglia della Lazio.
L’ex attaccante del Torino a 28 anni è nel pieno della sua maturità calcistica ed ha trovato in quel di Roma la continuità e la dimensione “europea” che fino ad ora era un po mancata al giocatore napoletano. Con 41 gol in 47 partite disputate Immobile è reduce da un’annata indimenticabile dal punto di vista personale e la sua quotazione è schizzata alle stelle. Proprio l’ex Dortmund rappresenta il sogno del DS rossonero Mirabelli che ha messo nel proprio radar l’attaccante della Lazio per la prossima stagione. Operazione difficile per il Milan ma non impossibile: la mancata qualificazione alla prossima Champions League della Lazio potrebbe aprire scenari inaspettati sul mercato della Lazio e lo stesso Immobile potrebbe, senza la Champions League, decidere di cambiare area per sposare il progetto rossonero. A sostegno del tentativo del Milan potrebbe arrivare anche la “spinta” dell’amicizia che lega il Direttore Sportivo della società rossonera e l’agente del calciatore, Alessandro Moggi. Ovviamente in casa Lazio, allo stato attuale, non c’è alcuna intenzione di privarsi del proprio bomber ma l’impressione è che un tentativo verrà comunque fatto dal Milan, a partire già dalle prossime settimane.
Con Immobile primo obiettivo per l’attacco rossonero vi sono anche altri nomi che vengono accostati al Diavolo: da Falcao a Mandzukic, da Belotti a Morata. Dei quattro quello più abbordabile ( almeno dal punto di vista “economico”)  sembrerebbe essere quello dell’attuale attaccante della Juventus Mandzukic anche se non bisogna del tutto considerare chiuso il discorso per il Gallo Belotti. Il bomber del Torino è un vecchio pallino del Milan e la non esaltante stagione che ha visto protagonista l’ex Palermo potrebbe far tornare alla carica i rossoneri, speranzosi di poter abbassare le pretese del presidente del Torino Cairo per lasciare partire il bomber granata.

  •   
  •  
  •  
  •