Milan, Fassone rassicura: “Nessuna cessione per il bilancio.” Elliott finanzierà il mercato estivo

Pubblicato il autore: antoniopilato Segui
BERGAMO, ITALY - MAY 13: AC Milan CEO Marco Fassone looks on before the Serie A match between Atalanta BC and AC Milan at Stadio Atleti Azzurri d'Italia on May 13, 2017 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images © scelta da SuperNews)

In attesa di conoscere il proprio futuro sportivo, il Milan guarda all’avvenire sia societario che tecnico e proprio in questi giorni ci sono stati degli importanti movimenti in tal senso.
Il fondo Elliott Management Corporation ha infatti confermato il proprio supporto al club rossonero. L’aspetto di maggior rilievo, è la rivisitazione della scadenza di una parte (15 milioni di euro) dei 54 milioni di uno dei bond sottoscritti dall’hege fund americano a favore del Milan nella primavera 2017. Dunque il club rossonero non dovrà più saldare entro ottobre 2018, bensì entro giugno del prossimo anno.
Inoltre secondo Tuttosport Elliott potrebbe subentrare nella fase di aumento di capitale qualora Younghong Li non riesca ad adempire ai propri obblighi.
Movimenti che lasciano trasparire dei problemi economici per il club rossonero, ma a rassicurare tutti ci ha pensato l’amministratore delegato Marco Fassone, che ha chiarito meglio la situazione: “Lo spostamento del bond non c’entra niente con la liquidità. Lo facciamo solo per essere più aderenti ai parametri di liquidità della federazione”.
Il dirigente rossonero ha fatto anche chiarezza sulle prossime mosse in sede di calciomercato, spiegando che non ci saranno cessioni illustri se non per motivazioni legate al campo. Per quanto concerne gli innesti, saranno acquistati calciatori d’esperienza in grado di integrarsi al meglio con i tanti giovani a disposizione di mister Gattuso.
Elliott è pronto a sobbarcarsi pure le spese per l’allestimento della rosa milanista e quindi i tifosi del Diavolo possono dormire sonni tranquilli.
Prima di pensare a ciò che sarà bisogna pensare a finire al meglio la stagione. L’eventuale vittoria della Coppa Italia (finale contro la Juventus mercoledì 9 maggio allo stadio Olimpico di Roma), darebbe in un solo colpo un trofeo e la qualificazione diretta alla prossima Europa League senza passare per scomodi turni preliminari estivi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: