Napoli, Reina attacca: “Via per colpa di De Laurentiis”

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui
NAPLES, ITALY - NOVEMBER 18: Pepe Reina of SSC Napoli in action during the Serie A match between SSC Napoli and AC Milan at Stadio San Paolo on November 18, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Napoli, Reina ai saluti ma con un filo di polemica. L’addio a fine stagione del portiere spagnolo era annunciato. Lo stesso giocatore ha confermato salutando i compagni e annunciando che le restanti tre gare di campionato saranno le sue ultime con la maglia partenopea.
Il classe ’82 saluta quindi Napoli e si prepara ad approdare a Milano, sponda rossonera. Un addio che lascia tanto amaro in bocca, sia dal punto di vista sportivo con il probabile mancato Scudetto, sia dal punto di vista personale e dei rapporti con la dirigenza.

Reina: il rapporto difficile con De Laurentiis

Già in passato erano stati manifestati diversi screzi con la presidenza. Il mancato rinnovo, le voci che lo volevano vicino al PSG e le continue frecciati da parte di De Laurentiis a quello che nello spogliatoio napoletano era un vero e proprio leader e lo ha sempre dimostrato. Reina non ha mai accettato queste accuse e ha sempre risposto, non solo a parole, ma anche coi fatti, da vero professionista dando fino all’ultimo il massimo per i colori azzurri. Il portiere spagnolo è rimasto con Sarri e con i compagni per provare a portare il Napoli davanti a tutti, senza probabilmente riuscirci. Da qui il suo accordo con il Milan per la prossima stagione.

Reina: al Milan per colpa di De Laurentiis

A tre partite dal termine era arrivata l’ora dei saluti. La conferma è stata sancita dalla cena d’addio organizzata da Reina e da sua moglie alla quale ha partecipato tutto la squadra. Da sempre uno degli uomini più importanti dello spogliatoio, Reina ha voluto dire grazie ai compagni ma avrebbe anche rivelato un retroscena riguardo al suo prossimo passaggio al Milan.
Lo spagnolo, secondo quanto riporta Premium Sport, avrebbe ammesso che le colpe maggiori di questo suo addio dipendono dal presidente: “Me ne vado per colpa sua“. I rapporti tra i due, come detto, erano tesi da tempo, per la mancata intenzione, mai tenuta nascosta, del numero uno partenopeo, di non assecondare le richieste di Reina in merito al prolungamento e adeguamento del contratto. I successi screzi e l’interesse di un club importante come quello rossonero hanno fatto il resto.
Reina dunque saluta Napoli, ma lo fa con l’amaro in bocca e con una frecciata non da poco.

  •   
  •  
  •  
  •