Napoli: scoppia il caso Sarri-De Laurentiis. Il tecnico è pronto alle dimissioni

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui


(Foto di Maurizio Lagana/Getty Images – scelta da Supernews )

 

Napoli, Sarri sarebbe pronto a dimettersi. Dopo le dichiarazioni in settimana del presidente partenopeo che ha praticamente spento ogni speranza per lo Scudetto, il tecnico Maurizio Sarri non avrebbe visto di buon occhio quanto detto da De Laurentiis e starebbe pensando all’addio alla fine del campionato.
Le voci di mercato che voglio Sarri lontano dalla panchina napoletana potrebbero dunque realizzarsi, ma questa volta per volere diretto del tecnico toscano. Tra lui e il presidente sembra esserci in atto una sorta di guerra fredda che potrebbe portare alla separazione dopo le restanti ultime tre partite della stagione.

Napoli, Sarri vuole l’addio

L’allenatore toscano ha sempre risposto a tono al proprio presidente, ma questa volta non sono assolutamente piaciute le dichiarazioni in settimana e la pressione continua del numero uno verso il tecnico e la squadra. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, infatti, Sarri si è sentito messo all’angolo da De Laurentiis e pare abbia scelto la via dell’addio. L’intenzione dell’allenatore è infatti quella di non rinnovare il contratto in scadenza il 30 giugno 2020 e di aggirare la clausola rescissoria da 8 milioni dimettendosi dall’incarico. Una soluzione che agevolerebbe dunque anche i club a lui interessati che avrebbero strada libera per ottenere le prestazioni di Maurizio Sarri senza sborsare alcuna somma al Napoli. Il Monaco e soprattutto il Chelsea sono le società maggiormente attente a questa situazione. Specie Roman Abramovich, numero uno dei Blues, starebbe da tempo pensando ad una soluzione per il dopo Conte.
Sarri ha dunque detto basta al proprio presidente. Alla fine di questo campionato le strade si divideranno. Resta da capire in che modo verranno affrontate le ultime tre partite e come la squadra reagirà a questi rumors insistenti.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A femminile, questo fine settimana si disputa la nona giornata