Tottenham – Watford: quasi un “easy win” per gli Spurs

Pubblicato il autore: Lina Pao Segui

Il calcio e’ paradossale. A volte giochi male e vinci e a volte giochi bene e perdi. Il big match – “big”, ovviamente, per il Watford – contro il Tottenham Hotspur era un’opportunita’ di mostrare a tutti  (e a se stessi) suoi valori tecnici e morali. Che Doucoure sia l’allenatore dei gialloneri Javi Gracia hanno dichiarato la voglia di vincere questa partita… pur sapendo che, come si dice in Italiano, tra il dire e il fare c’e’ di mezzo il mare.
Comunque, l’hanno davvero provato. Il Watford giocava bene. Correvano, lottavano, cercavano di recuperare i palloni, di mantenere il ritmo e il tempo di gioco, ma, per essere onesti, gli Spurs sono in generale – e sono stati ieri sera – superiori agli Hornets. La forza della squadra e dei singoli e’ di saper giocare, ma anche quella di saper sfruttare gli errori dell’avversario. Almeno Dele Alli lo sa e lo puo’ fare molto bene nonostante la giovane eta’. La partita l’hanno deciso Dele Alli e Harry Kane. Nessuna sorpresa, ma il Watford non ha mollato e ha combattuto fino all’ultimo momento. I cambi fatti da Javi Gracia erano giusti (Gerard Deulofeu e’ entrato con entusiasmo e freschezza e Troy Deeney, come sempre, cercava di essere un leader, anche se non e’ riuscito), i ragazzi cercavano di fare gol, ma li mancava la precisione e forse anche un po’ di fiducia in se stessi.
Insomma, la sconfitta meritata, ma non brutta. Quella che fa male ma nello stesso tempo fa vedere qualche cosa buona. Dopo il match Javi Gracia sembrava piu’ pensieroso che arrabbiato. Mancano solo due giornate nel questo campionato e il Watford non e’ ancora salvo. La lotta per la salvezza durera’ con ogni probabilita’ fino all’ultima giornata, ma gli Hornets devono assolutamente vincere la prossima gara casalinga contro il Newcastle, perche’ l’ultima si giochera’ all’Old Trafford contro il ManUtd.

Volevo solo ricordarvi che l’anno scorso a questo momento della stagione il Watford aveva qualche punto in piu’ ed era gia’ salvo. Ma non e’ servito a Walter Mazzarri per restare sulla panchina dei gialloneri. Chissa’ quale sara’ il destino di Javi Gracia…

  •   
  •  
  •  
  •