Udinese-Inter 0-4, per i nerazzurri la Champions è più vicina

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui

 

MILAN, ITALY - OCTOBER 24: Mauro Emanuel Icardi of FC Internazionale Milano celebrates his second goal during the Serie A match between FC Internazionale and UC Sampdoria at Stadio Giuseppe Meazza on October 24, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Mauro Icardi – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

L’Inter dopo la sconfitta casalinga subita contro la Juventus con annesse polemiche, rilancia le proprie ambizioni Champions con una schiacciante vittoria al Dacia Arena, contro l’Udinese per 0-4.
La squadra è apparsa tonica, pimpante e volenterosa di portare il proprio club nella massima competizione europea che manca da troppi anni.

La partita

Spalletti per la trasferta del Friuli attua qualche cambio rispetto al match contro la Juventus, proponendo sulla fascia di sinistra Dalbert e sulla mediana Borja Valero insieme a Brozovic. Problema durante il riscaldamento per Miranda, costretto ad alzare bandiera bianca e al suo posto scende in campo Andrea Ranocchia. Proprio l’ex difensore del Bari sblocca la partita al tredicesimo minuto, sugli sviluppi di un corner, deviando il pallone di testa sul palo lontano alle spalle di Bizzarri. L’Inter volenterosa di raddoppiare, continua a premere sfornando tantissime occasioni goal (secondo i dati Opta l’Inter nel primo tempo ha tirato ben dieci volte nello specchio dell’Udinese) in particolare con Perisic.  Poi, Dopo una grande occasione sprecata da Lasagna, i nerazzurri raddoppiano con il primo goal in Italia di Rafinha con un preciso rasoterra al 44esimo e triplica al 46esimo con Mauro Icardi.
Nel secondo tempo l’Inter non si limita dei gestire solo la partita ma continua a cercare la via del goal che trova con il tap-in di Borja Valero su un’iniziativa di Ivan Perisic. Al tramonto della partita Karamoh sfiora lo 0-5, colpendo la traversa in pieno. Con questa vittoria l’Inter ha in mano il suo destino: con due vittorie conquisterebbe un posto in Champions League.

Top e Flop

-TOP

Rafinha:8

Se la prestazione contro la Juventus è stata di altissimo livello, quella del primo tempo del Dacia Arena è stata sublime. Si può dire che il centrocampista scuola Barcelona era proprio quel giocatore che all’Inter mancava da anni, una vera propria luce del centrocampo nerazzurro.

Brozovic:7

Tra i top anche un altro centrocampista che nelle ultime giornate sta regalando tante soddisfazioni ai tifosi nerazzurri. L’ ”epicbrozo” scialbo d’inizio stagione è un lontano ricordo: il croato ora è il fulcro del gioco della banda di Spalletti.

-FLOP

Candreva 6
Difficile individuare un flop in questa Inter, se proprio dovessimo fare un nome sarebbe però certamente quello di Candreva. L’esterno nerazzurro sbaglia più volte la scelta dell’ultima giocata nei tanti contropiedi concessi dall’Udinese.

Commenti Post Partita

SPALLETTI

Il tecnico nerazzurro ha parlato nel post partita ai microfoni di Premium Sport ed ha affermato: “Adesso dobbiamo finire bene: la squadra è cresciuta tanto, anche oggi abbiamo giocato un buon calcio ma dobbiamo continuare a farlo vedere (…) Nel primo tempo abbiamo gestito benissimo e abbiamo di fatto chiuso già la partita. Forse, nel secondo tempo, siamo tornati a ripetere alcuni nostri vecchi errori in alcuni momenti della partita”.
L’ex tecnico di Udinese e Roma ha aggiunto: “La squadra ha fatto bene fin dal primo minuto, ha preso possesso del match subito, quindi bisogna farle i complimenti. Siamo ancora convinti di poter arrivare in Champions, ma immagino che Roma e Lazio direbbero la stessa cosa”

Rafinha
Il Man of the Match, Rafinha, ha parlato invece ai microfoni di InterTv: “Sono molto contento per il gol, e per aver vinto questa partita. Bisogna continuare così. Nel momento del goal ho pensato prima di passare la palla a Candreva, ma il difensore ha coperto la linea di passaggio e allora ho tirato. Sapevamo che era una partita difficile, ma abbiamo dato tutto. Vogliamo vincere anche le ultime. Rimanere non dipende da me, ma voglio farlo. Nella mia testa c’è l’Inter. Qui in Italia mi trovo bene, mi sono adattato rapidamente, sono molto felice di giocare qui, con i miei compagni che mi hanno aiutato molto. Incredibile quello che mi hanno restituito i tifosi dell’Inter, sono molto felice di essere qui.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,