Buffon rifiuta il PSG ? Trattativa in salita, i francesi virano su Donnarumma

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
buffon

Gianluigi Buffon – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Si complica la trattativa che avrebbe dovuto consentire l’approdo di Gianluigi Buffon al Paris Saint-Germain: dopo l’addio alla Juventus, l’ex portiere della Nazionale italiana avrebbe dovuto definire senza grosse difficoltà l’operazione che l’avrebbe portato al club francese.
Il ritardo riguardo l’annuncio ufficiale da parte del club transalpino dell’estremo difensore, sebbene da un lato avesse i suoi buoni e validi motivi, considerato che il PSG era sotto la lente di ingrandimento dell’Uefa in merito all’applicazione del Fair Play finanziario, ad oggi però non ha le ragioni di cui alle premesse, dal momento che lo scoglio del massimo organismo europeo è stato superato e l’annuncio di Buffon invece che non è ancora arrivato.
Nelle ultime ore si sarebbero persino ricorse voci su un possibile nuovo e al contempo clamoroso scenario, perché le iniziali intenzioni di Buffon di accasarsi alla corte del neo tecnico del club francese, Thomas Tuchel, ad oggi non corrisponderebbero alla reale volontà dell’ex portiere bianconero.

Il futuro di Buffon tra sogno e realtà

Una situazione del tutto imprevedibile sino a qualche settimana fa: le originarie intenzioni del presidente del Paris Saint-Germain Nasser Al-Khelaifi erano quelle di sfruttare l’accordo con Buffon non solo in ottica prettamente sportiva, ma anche per fini commerciali, dal momento che il portierone sarebbe, stando agli accordi intercorsi tra le parti, anche il testimonial dei prossimi Mondiali in Qatar, che si disputeranno nel 2022.
Una rinuncia in questo senso da parte di Buffon farebbe venir meno l’originaria proposta della dirigenza del PSG, con la conseguenza che l’ex estremo difensore bianconero potrebbe non accassarsi al club transalpino.

Dinanzi ad un simile scenario, la società francese potrebbe virare su un suo vecchio pallino, ossia Gigio Donnarumma: in questo caso potrebbero esserci dei margini di manovra decisamente a favore dei transalpini. Innanzitutto, rispetto a Buffon, l’attuale portiere del Milan ha un’età più giovane; non va dimenticato inoltre che il giovane estremo difensore è rimasto senza l’importante vetrina della Champions League, dovendosi accontentare dell’Europa League con i rossoneri, per cui potrebbe essere maggiormente propenso a firmare con il club francese.
Infine, Donnarumma ha un agente capace di trovare le soluzioni più congeniali per i propri assistiti, ossia Mino Raiola, che tra l’altro aveva già da tempo proposto al calciatore un possibile trasferimento all’ombra della Tour Eiffel.

Se dunque la trattativa con Buffon non dovesse andare in porto, ecco pronta la soluzione Donnarumma, con il Milan che, alla luce delle difficoltà economico-finanziarie e l’occhio vigile dell’Uefa sui conti e sui bilanci del club rossonero, non farebbe assolutamente resistenza ad una possibile virata del club transalpino sul portiere.
In un contesto che potrebbe agevolmente variare, per Buffon potrebbe profilarsi il definitivo addio al calcuio, sempre che qualche altra società di calibro internazionale, come gradirebbe l’ex portiere bianconero, non decidesse di investire e puntare sul quarantenne numero 1, per dar vita ad una nuova esperienza che sarebbe del tutto nuova ed affascinante.

  •   
  •  
  •  
  •