Egitto, El-Hadary a caccia del Guinness dei primati: in campo a 45 anni?

Pubblicato il autore: Damir Cesarec Segui
RIO DE JANEIRO, BRAZIL - JULY 13: The World Cup trophy sits on display prior to the 2014 FIFA World Cup Brazil Final match between Germany and Argentina at Maracana on July 13, 2014 in Rio de Janeiro, Brazil. (Photo by Clive Rose/Getty Images)

Foto originale Getty Images© scelta da SuperNews

Quattro anni fa al Mondiale brasiliano nel match dell’ultimo turno del girone eliminatorio tra Colombia e Giappone il ct dei sudamericani José Pekerman, a risultato già acquisito e con la qualificazione agli ottavi in tasca, mandò in campo il terzo portiere Faryd Mondragon che a 43 anni e 3 giorni diventò il calciatore più anziano ad aver giocato una fase finale di un campionato del mondo.
A distanza di quattro anni ora questo record rischia seriamente di venire polverizzato, con il portiere dell’Egitto Essam El-Hadary che a 45 anni potrebbe iscrivere il proprio nome nel Guinness dei primati qualora nell’ultima sfida del girone contro l’Arabia Saudita, magari nei minuti finali del match, il ct Hector Cuper dovesse farlo esordire, levando così il primato al collega colombiano. Difendere la porta dei Faraoni in Russia rappresenterebbe la ciliegina sulla torta per un professionista che in patria è considerato una leggenda.

Soprannominato “La Diga”, in carriera il classe ‘73 ha vestito le maglie di Al-Ahly, Sion, Ismaily, Zamalek, Al-Merrikh, Al-Ittihad, Wadi Degla e Al-Taawoun. Debuttò in Nazionale nel 1996 con cui vinse tre Coppe d’Africa consecutive tra il 2006 e il 2010 prima di finire nel dimenticatoio. Il ritorno è arrivato grazie allo stesso Cuper il quale, complici l’infortunio del numero uno Sherif Ekramy e le non perfette condizioni fisiche del suo secondo Ahmed El-Shenawy, nel 2016 gli ha riconsegnato la porta. Da lì una seconda giovinezza giocando da titolare nella Coppa d’Africa del 2017, persa solo in finale contro il Camerun. Se dovesse scendere in campo il prossimo 25 giugno a Volgograd contro i sauditi, il suo primato è certamente destinato a durare molto a lungo.

El-Hadary non è tuttavia nuovo a questi tipi di record. Infatti, con la maglia della Nazionale può vantarne addirittura tre: quello di calciatore più anziano ad aver disputato un incontro in Coppa d’Africa (44 anni e 21 giorni); portiere con la più lunga striscia di imbattibilità nella storia della rassegna continentale (675 minuti); assieme al connazionale Ahmed Hassan è l’unico giocatore ad aver conquistato quattro volte la competizione, di cui tre consecutive.
Ma si sa, i record sono fatti per essere battuti…

  •   
  •  
  •  
  •