Formazioni Iran-Spagna: Queiroz ripropone Azmoun, Hierro con Diego Costa

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
MADRID, SPAIN - SEPTEMBER 02: Spanish players celebrate after beating Italy 3-0 during the FIFA 2018 World Cup Qualifier between Spain and Italy at Estadio Santiago Bernabeu on September 2, 2017 in Madrid, Spain. (Photo by Denis Doyle/Getty Images) formazioni iran-spagna

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Formazioni Iran-Spagna: alla Kazan Arena di scena la sfida da dentro o fuori tra gli asiatici, inaspettatamente primi del girone B in virtù della vittoria al primo turno contro il Marocco, e le furie rosse che inseguono con un solo punto conquistato grazie al pareggio di venerdì scorso contro il Portogallo.
La Nazionale islamica guidata dal commissario tecnico Carlos Queiroz sa di affrontare una squadra tecnicamente più forte: gli stili di gioco delle due compagini sono talmente diversi da rendere quasi impossibile un paragone, ma al contempo il selezionatore iraniano può sfruttare al massimo questa ondata di entusiasmo che ha portato il successo ottenuto nei minuti finali contro il Marocco e proverà a vendere cara la pelle agli iberici.
La Spagna d’altro canto sembra non aver accusato più di tanto il colpo Lopetegui alla vigilia del Mondiale: il commissario tecnico Fernando Hierro ha trovato di fronte un Cristiano Ronaldo in versione Hannibal, con la solita tripletta a suggellare un esordio nella competizione mondiale con i fiocchi.
Nella storia delle due Nazionali, la sfida Iran-Spagna si disputa per la prima volta in assoluto: le compagini non si sono mai affrontate né in amichevole né tanto meno in competizioni ufficiali. A dirigere l’incontro è stato designato il signor Andres Cunha Soca, alla seconda direzione in questo Mondiale, dopo aver già diretto la gara del gruppo C Francia-Australia di sabato scorso: esordio assoluto per l’arbitro uruguaiano, che non ha mai diretto in carriera le due squadre.

Formazioni Iran-Spagna: le scelte operate dai due tecnici

Il commissario tecnico dell’Iran, Carlos Queiroz, tra l’altro di origini portoghese, dovrebbe proporre lo stesso assetto tattico della sfida all’esordio contro il Marocco, ossia il 4-5-1, con Beiranvand tra i pali, difesa a quattro composta da Cheshmi e Pouraliganji centrali, con Haji Safi e Rezaeian terzini. A centrocampo spazio a Ebrahimi, Ansarifard e Amiri, mentre gli esterni saranno Shojaei e Jahanhakhsh; in avanti Azmoun unica punta.
Il commissario tecnico della Spagna, Fernando Hierro, dovrebbe confermare formazione e modulo della sfida d’esordio contro il Portogallo: in campo dovrebbe optare per un 4-2-3-1 con De Gea tra i pali, chiamato a riscattarsi dopo l’opaca prestazione dello scorso venerdì, Piqué e Sergio Ramos saranno i centrali di difesa, con Nacho e Jordi Alba terzini. A centrocampo Busquets e Koke in mediana, mentre Isco, Iniesta e David Silva avranno il compito di innescare Diego Silva unica punta.

Formazioni Iran-Spagna, mercoledì 20 giugno 2018 ore 20.00

Formazioni Iran (4-5-1): Beiranvand; Haji Safi, Cheshmi, Pouraliganji, Rezaeian; Shojaei, Ebrahimi, Ansarifard, Amiri, Jahanbakhsh; Azmoun. A disposizione: Mazaheri (p), Abedzadeh (p), Dejagah, Ghoddos, Ghoochannejhad, Hosseini, Reza Khanzadeh, Mohammadi, Montazeri, Taremi, Torabi. Ct: Carlos Queiroz.

Formazioni Spagna (4-2-3-1): De Gea; Nacho, Piqué, Sergio Ramos, Jordi Alba; Busquets, Koke; Isco, Iniesta, David Silva; Diego Costa. A disposizione: Arrizabalaga (p), Reina (p), Asensio, Aspas, Azpilicueta, Carvajal, Monreal, Moreno, Niguez, Odriozola, Thiago Alcantara, Lucas Vazquez. Ct: Fernando Hierro.

  •   
  •  
  •  
  •