Inter, c’è il sì di Nainggolan: la Roma ha fretta di chiudere, ecco il Ninja per Spalletti

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui
AC Milan v AS Roma - Serie A

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Inter-Nainggolan ci siamo: il belga sarà nerazzurro nelle prossime ore. Dopo il forte corteggiamento della scorsa estate, il no dei giallorossi e il rinnovo del centrocampista classe ’88, questa volta l’affare è destinato ad andare in porto. Radja Nainggolan sarà un calciatore dell’Inter. Resta solo da stabilire quando. Perché adesso sono le tempistiche a dover essere definite. L’Inter è sicura: ha l’accordo con la Roma, il sì del giocatore e, ovviamente, tutto l’appoggio di Luciano Spalletti per una trattativa che porterebbe il suo “pupillo” in nerazzurro. Dove nascono i problemi, se di problemi si può parlare? Dai tempi dell’operazione. La Roma ora ha fretta di chiudere l’affare per portare a bilancio una plusvalenza, l’Inter, invece, deve prima aspettare di compiere qualche operazione in uscita.

Inter, Nainggolan ha detto sì

Partiamo dal principio. La trattativa è ben definita: Nainggolan vuole l’Inter, vuole ritrovare Spalletti e soprattutto vuole dimostrare di essere un elemento fondamentale per qualsiasi squadra e far rimpiangere, magari, il c.t. del Belgio Martinez che ha deciso di affrontare il Mondiale in Russia senza di lui. Attraverso diversi incontri avvenuti con l’agente del calciatore Alessandro Beltrami nel corso delle passate giornate, Inter e Nainggolan hanno l’accordo su tutto: contratto di 4 anni e ingaggio da circa cinque milioni netti a stagione senza contare eventuali bonus derivanti dalla posizione in campionato, gol e soprattutto la Champions League. Il belga vuole ritrovare Spalletti e i motivi sono ben evidenti. Con il tecnico di Certaldo, Nainggolan ha potuto esprimere tutte le sue doti nel migliore dei modi. Polmone instancabile del centrocampo, azioni di supporto all’attacco. Ruba palloni e assist ai compagni. Senza dimenticare i gol. 4 questa stagione in 31 presenze, da centrocampista puro con sbocchi limitati in avanti. 11 la stagione precedente con l’attuale tecnico dell’Inter in 37 partite. Onnipresente, fedelissimo e con tanto di risultati sopra la media.

La Roma ha fretta di chiudere

A testimonianza che l’affare andrà in porto è la fretta della Roma di voler chiudere l’affare. Il direttore sportivo giallorosso Monchi ha già trovato il sostituto del belga in Bryan Cristante. Preso dall’Atalanta per 30 milioni, ora la società del presidente Pallotta vuole assolutamente vendere e gradirebbe chiudere la cessione prima della data fatidica, il 30 giugno, per segnare una plusvalenza nell’attuale bilancio. Il club della capitale è intenzionato ad andare incontro all’Inter favorendo e accettando anche le contropartite proposte. Si parla di Zaniolo su tutti, ma anche Pompetti e Valietti. Tre della Primavera campione d’Italia con mister Vecchi. Monchi ha individuato la contropartita in uno di questi giocatori e l’Inter potrebbe accettare. Ora ai nerazzurri non resta che trovare, attraverso plusvalenze in altre trattative, la cifra giusta che gli consenta di adempiere agli obblighi dell’UEFA entro il 30 giugno e accontentare la Roma nelle tempistiche. Ausilio è a lavoro per provare a portare ai giallorossi almeno una parte di pagamento in modo da accelerare la positiva conclusione dell’affare. Certo è che le condizioni per l’immediato matrimonio sembrano esserci tutte. Nainggolan vestirà la maglia dell’Inter nella prossima stagione. Il Ninja è sempre più vicino a ritrovare il suo maestro.

  •   
  •  
  •  
  •