Jorginho-City, la trattativa entra nel vivo: offerto Zinčenko al Napoli

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
jorginho

Jorginho – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Jorginho-City, ci siamo: la trattativa che dovrebbe portare alla corte del tecnico dei citizens, Pep Guardiola, il regista italo – brasiliano del Napoli sembra essere in dirittura d’arrivo. L’entourage del calciatore già da diverse settimane è in contatto con la dirigenza della società inglese: l’offerta iniziale presentata al club partenopeo è di circa 55 milioni di euro, tra cash e contropartite tecniche.
Infatti, il Manchester City avrebbe offerto alla dirigenza del patron, Aurelio De Laurentiis, il centrocampista ucraino Oleksandr Zinčenko: il duttile calciatore in forza ai citizens era stato accostato ai partenopei già a gennaio, senza però sortire gli effetti sperati.
Il direttore sportivo degli azzurri, Cristiano Giuntoli, sta valutando la situazione: per la società partenopea, il cartellino di Jorginho ha il suo valore, per cui sarebbe scartata a priori la soluzione prospettata dal Manchester City. Il presidente del Napoli intende monetizzare il più possibile, controbattendo alla proposta della società inglese: la valutazione del regista azzurro secondo De Laurentiis è di circa 70 milioni di euro. Nessuno sconto per il club d’oltremanica, che dovrà studiare la giusta strategia per convincere la dirigenza campana.

Jorginho al City per cash e Zinčenko: chi ci guadagna e chi ci perde ?

La stagione di Jorginho appena conclusasi è stata davvero entusiasmante: ad un passo dalla vittoria del terzo scudetto della storia, il classe ’91 con la maglia azzurra ha totalizzato 39 presenze tra campionato e coppe, realizzando 4 reti, oltreché aver servito altrettanti assist. Il regista partenopeo sta pian piano entrando nelle grazie anche dei commissari tecnici della Nazionale italiana, tra Conte (che lo convoca per le amichevoli, ma non per Euro2016), Di Biagio e l’attuale Mancini, con Ventura che poco ha creduto in lui, concedendogli solamente 90′, quelli del play-off di ritorno contro la Svezia che è costata la partecipazione ai prossimi Mondiali di Russia.

Se De Laurentiis dovesse accettare la proposta del Manchester City, con Jorginho che lascerebbe Napoli e Zinčenko che giungerebbe all’ombra del Vesuvio, il neo tecnico Carlo Ancelotti potrebbe contare su un calciatore decisamente interessante: il trequartista mancino, impiegato talvolta come ala, nonché come terzino sinistro, vanta 14 presenze tra campionato e coppe, senza però aver realizzato alcuna rete. Con i citizens, quest’anno ha vinto il campionato e la coppa di Lega.
Con la Nazionale ucraina, il possibile erede di Jorginho ha totalizzato 16 presenze, realizzando anche una rete, nel match amichevole contro la Romania, terminato con il risultato di 4-3 in favore dei gialloblu. Nell’occasione, Zinčenko siglò la rete del momentaneo 2-1.

Di sicuro, si tratta di due profili totalmente diversi, ma al contempo in rapida crescita: Jorginho con il Napoli era diventato un perno fisso dello scacchiere dell’ex tecnico Maurizio Sarri, capace di impostare la manovra di una squadra che faceva della rapidità e delle intraprendenti trame di gioco il suo punto di forza.
Zinčenko, invece, è un ragazzo sicuramente in crescita: il classe ’96 al City ha avuto modo di misurarsi con campioni di indiscusso calibro internazionale, affinando al contempo alcune caratteristiche. La sensazione è che il centrocampista ucraino necessiti di un ambiente nel quale possa sviluppare le sue potenzialità, ma nello stesso tempo sia capace di consentirgli quell’ulteriore crescita che gli permetta di sfondare in campo. E Napoli, per il calore e l’affetto dei tifosi, potrebbe garantirgli un’importante vetrina in questo senso.

  •   
  •  
  •  
  •