Milan, dagli USA sicuri: pugno duro dell’UEFA e niente Europa League

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Brutte notizie in casa Milan. Secondo quanto si apprende dal New York Times, per i rossoneri si prospetta l’esclusione dalla prossima Europa League. Se da una parte filtra ottimismo sul versamento da 10 milioni che il presidente Yonghong Li farà per l’aumento di capitale richiesto dal club, dall’altra le voci che giungono dagli USA e che vengono riportate anche dal Corriere della Sera gettano grandi ombre sul destino della società. Successivamente poi serviranno altri 30 milioni di euro entro fine giugno e in questo caso, il fondo Elliott resta alla finestra.

Milan, dagli USA sicuri: verso l’esclusione dalla Coppa

Il New York Times, attraverso due fonti anonime fa sapere che i rossoneri non parteciperanno la prossima Europa League. Sembra infatti che gli investigatori dell’organizzazione calcistica avrebbero raccomandato l’esclusione del Milan dalle competizioni europee per la violazione degli obblighi relativi al fair-play finanziario. L’amministratore delegato Marco Fassone sta cercando in ogni modo di dare le garanzie necessarie per evitare questa clamorosa decisione ma l’organismo UEFA sembra intenzionato a seguire la linea dura senza alcun tipo di sconto.

Milan, Elliott è pronto ad intervenire

Intanto, in attesa del versamento dei 10 milioni da parte del numero uno del Milan, che dovrebbe avvenire entro lunedì, il fondo Elliott sarebbe pronto ad entrare in scena facendosi carico della spesa di mister Li. In sintesi, qualora la propriertà cinese dovesse mancare ai pagamenti, cosa ancora mai accaduta prima d’ora, la società meneghina passerebbe proprio nelle mani degli americani con circa quattro mesi di anticipo rispetto ad ottobre ossia la data finale di scadenza per rimborsare il prestito da 300 milioni di euro più gli interessi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: