Milinkovic-Savic Juventus, il serbo ammicca ai bianconeri: Lotito non è più un problema

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
Sergej Milinkovic-Savic segna il gol del 3-1 21-01-2018 Roma Campionato Italiano Serie A Tim incontro SS Lazio Vs Chievo Verona allo stadio Olimpico di Roma. Match day SS Lazio Vs Chievo Verona at the Olimico Satium in Rome. @ Marco Rosi / Fotonotizia

Sergej Milinkovic Savic – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Ora viene il bello: la Serbia è stata forse immeritatamente eliminata dal Mondiale di Russia 2018 e Sergej Milinkovic-Savic e compagni sono dunque tornati dall’esperienza internazionale con qualche elemento di forza in più, pronti a riprovarci alla prossima occasione.
La Juventus ha atteso probabilmente questo momento con trepidazione, ora che la Nazionale balcanica è fuori dalla manifestazione potrà dunque avviare tutti i contatti di questo mondo per avvicinarsi al gioiellino della Lazio: Milinkovic-Savic, ovviamente, necessita delle meritate vacanze, prorogate di qualche giorno proprio in vista dalla rassegna mondiale. Tornerà alla base, alla Lazio s’intende, per intraprendere un discorso anche con il vulcanico presidente biancoceleste Claudio Lotito, che ha alzato di parecchio il tiro. Chi vuole il serbo, sia chiaro, deve sborsare la faraonica cifra di 150 milioni di euro.
Gli uomini di mercato bianconeri non hanno fretta, d’altronde al momento nessuno si presentato con un’offerta forte: vero è che anche il Real Madrid ha fatto un sondaggio su Milinkovic-Savic, ma è poca roba, giusto per rompere le scatole ad un mercato che è ancora ai nastri di partenza. La priorità del centrocampista laziale al momento è proprio il club bianconero, lo vuole il padre, lo vuole proprio Sergej: “La Juve è una grande squadra, al top in Italia” ha scandito il serbo in una recente intervista a Tuttosport. L’ammiccamento c’è, la sistemazione del fratello Vanja, manco a farlo apposta, a Torino rincara la dose, nessuno vorrebbe perdersi un derby in famiglia tra i due calciatori serbi. D’altronde, per lo stesso calciatore biancoceleste “la famiglia per me è importante“, quale migliore chance che giocare proprio all’ombra della Mole vicino vicino al fratellino che invece veste granata?

Leggi anche:  Svezia, la Nazionale riapre ad Ibrahimovic: "Se vuole tornare, lo dica"

La Juventus attende, Lotito può ripensarci: i possibili futuri scenari dell’operazione Milinkovic-Savic

La Vecchia Signora non ha fretta, siamo solo agli inizi e non vale la pena di fare una corsa forsennata: tuttavia Claudio Lotito potrebbe non essere più sicuro delle sue posizioni, soprattutto della sua esorbitante valutazione su Milinkovic-Savic.
La Lazio, notizia dell’ultima ora, sarebbe seguendo il centrocampista serbo Marko Grujic, in forza al Cardiff City: potrebbe trattarsi di una curiosa staffetta tra due calciatori reduci dalla recente esperienza in terra russa o forse no. Lotito non fa sconti, per il cartellino del gioiellino classe 1995 chiede una cifra monstre di 110 milioni di euro più il cartellino dell’uruguaiano Bentancur. La Juventus non può negoziare a queste condizioni anche perché follie per un calciatore in divenire sarebbe davvero controproducente: Marotta e Paratici attendono gli sviluppi di questa interessante sessione di calciomercato, complice anche una robusta campagna di autofinanziamento, che verrà inaugurata a stretto giro e che porterà nelle casse della società bianconera cifre importanti con le quali poter contrattare con la società capitolina per l’affare Milinkovic-Savic.
Un mercato in uscita quanto mai sostanzioso che garantirebbe un importante tesoretto che servirà non solo per coprire le spese per l’acquisto importante, ma anche per finanziare qualche altro colpo in mezzo al campo per rimpinguare così la rosa a disposizione del tecnico Massimiliano Allegri.

Leggi anche:  Isco-Inter, il padre-agente: "C'è la volontà"

In attesa di Milinkovic-Savic, il mercato in uscita della Juventus

Con l’eventuale approdo di Milinkovic-Savic tante dolorose cessioni potrebbero concretizzarsi a stretto giro: il primo indiziato è Daniele Rugani il quale, non appena viene ufficializzata la panchina del Chelsea a Maurizio Sarri, potrebbe essere un nuovo calciatore dei Blues. Sullo sfondo l’intrigata situazione di Miralem Pjanic: il Barcellona è forte su di lui, ma il regista bianconero nelle ultime ore ha fatto sapere di non voler lasciare il club bianconero. Una situazione di stallo che potrebbe sbloccarsi nelle ultime ore.
Diverso il discorso per Benatia: il difensore della Vecchia Signora desiderava parlare con la società a Mondiale terminato, l’uscita alla fase a gironi del Marocco dalla manifestazione ha accelerato i tempi. Possibile cessione in vista che servirà a finanziare il colpo de Ligt dell’Ajax.
L’operazione Mandragora – Udinese porterà nelle casse della Juventus una cifra intorno ai 20 milioni di euro, occhio anche a Sturaro che sembra destinato alla Premier: su di lui Newcastle nettamente favorito.
E Marco Pjaca? Oggetto di interessante contropartita tecnica, promesso a destra e a manca tra Lazio e Fiorentina, sembra essere proprio quest’ultima la possibile destinazione del croato: e chissà se la mossa dell’ex Schalke 04 servirà per prenotarsi un tale Federico Chiesa per la prossima annata. Ipotesi suggestiva ma di certo non impossibile.

  •   
  •  
  •  
  •