Mister Luciano Foschi riparte da Ravenna dopo la negativa parentesi di Livorno

Pubblicato il autore: stefano beccacece Segui

LONDON, ENGLAND - JANUARY 30: A Nike Ordem winter match ball lies in the goal net before the Premier League match between West Ham United and Crystal Palace at London Stadium on January 30, 2018 in London, England. (Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

Soltanto una decina di giorni fa, i romagnoli del Ravenna annunciavano la fine del rapporto con il tecnico Mauro Antonioli, ovvero il fautore della promozione dalla terza serie dalla D due stagioni fa, e dei play-off sfiorati in quella appena conclusa, culminata – comunque – con una salvezza anticipata in un’annata a tratti sofferta. Ora i ravennati si preparano ad una stagione nella quale proveranno ad alzare l’asticella tentando di arrivare realmente al piccolo torneo per la promozione della Serie C che verrà.Per farlo, è stato scelto mister Luciano Foschi, uno degli allenatori più esperti con svariate esperienze in piazze di livello come Novara, Alessandria. Reggiana, Teramo e Livorno. Proprio dalla perenne crisi dei labronici, l’allenatore deve riscattarsi. La parentesi è stata breve in Toscana, 5 partite nelle quali sono arrivate due vittorie – contro Robur Siena e Viterbese – e tre sconfitte consecutive contro Monza, Arezzo ed Olbia. Dopo la sfida coi sardi, piazza alla quale Foschi è particolarmente legato, il presidente labronico Spinelli ha richiamato Sottil. Queste sono le prime parole da tecnico del Ravenna dell’ex Renate dopo la firma del contratto: “Ravenna è una piazza storica.  Era una sfida cui non potevo rinunciare e che affronto con un entusiasmo da vendere. L’incontro col presidente Brunelli e il ds Sabbadini è stato decisivo per renderci conto di come molte delle nostre idee siano condivise. E’ stato dunque il primo passo per impostare un progetto per il quale siamo già al lavoro”.

  •   
  •  
  •  
  •