Mondiali 2018, Argentina: scatta l’allarme portiere. Caballero non dà garanzie

Pubblicato il autore: danilotaverniti Segui

Mondiali 2018 – Foto originale Getty Images© scelta da SuperNews

Nell’Argentina che ha steccato il debutto Mondiale contro l’Islanda, non c’è stata solo la prestazione deludente di Messi ad allarmare i tifosi. A preoccupare Sampaoli è la prestazione deficitaria dell’estremo difensore Caballero, colpevole sulla rete del pareggio islandese con una respinta goffa su un tiro non irresistibile. Tanti i problemi per l’Argentina e per il suo tecnico, dal gioco lento e prevedibile visto nella gara di ieri, alle poche certezze tra i pali, visto e considerato che Caballero era già considerato un portiere poco affidabile prima dell’inizio dei Mondiali.

L’unico portiere affidabile in rosa è Armani del River Plate, non bisogna dimenticare un dato statistico importante: “Caballero alla soglia dei 37 anni aveva collezionato solamente quattro presenze totali con la nazionale del suo paese”. Sampaoli lo ha chiamato per la sua grande esperienza, ma bisogna anche considerare che l’estremo difensore ha collezionato solamente tre presenze tra le fila del Chelsea in questa stagione.

I numeri non mentono mai nel mondo del calcio, per mettere in evidenza il reale valore di un calciatore ci si affida sempre ai numeri. In questo caso sono i numeri stessi a dire che Caballero non avrebbe meritato di essere chiamato ai Mondiali di Russia, ma il vero errore di Sampaoli è l’aver lasciato in panchina un portiere affidabile come Armani. L’estremo difensore del River Plate è reduce da una stagione strepitosa nel campionato argentino, stagione che purtroppo non è servita a convincere Sampaoli a concedergli una maglia di titolare ai Mondiali di Russia.

  •   
  •  
  •  
  •