Semifinale Juniores Nazionale, Tor di Quinto vince ma a Canicattì sarà dura

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
LONDON, ENGLAND - JANUARY 30: A Nike Ordem winter match ball lies in the goal net before the Premier League match between West Ham United and Crystal Palace at London Stadium on January 30, 2018 in London, England. (Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Si è svolta ieri a Roma la gara d’andata della semifinale del campionato nazionale  Juniores Dilettanti tra i locali del Tor di Quinto ed i siciliani del Canicattì. Nei primi novanta minuti di gioco sono stati i laziali a prevalere con un due a zero che però non lascia del tutto tranquilla la società romana in vista del ritorno in terra siciliana: a Canicattì sabato 9 giugno per il ritorno della semifinale Juniores  si preannuncia un clima molto caldo, non soltanto dal punto di vista metereologico. La formazione canicattinese, infatti, ha fatto proprio della spinta del proprio pubblico una delle armi vincenti nella loro stupenda cavalcata che li ha visti trionfare nella fase regionale e nei quarti di finale della fase nazionale contro i campani del San Giorgio a Cremano. Senza dimenticare l’aspetto “logistico” : il Carlotta Bordonaro, stadio del Canicattì, è in terra battuta e questo potrebbe rappresentare un fattore a favore della squadra di mister Luigi Giordano sicuramente maggiormente abituata rispetto al Tor di Quinto a giocare su un fondo del genere.
La gara di sabato, giocata a Roma, è stata decisa da una doppietta di Sornoza ed ha visto entrambe le squadre in più di una occasione andare vicine al gol. La prima rete dei romani è stata messa a segno al 28esimo del primo tempo al termine di una fase di gioco nella quale la formazione di casa era riuscita a mettere in più di una occasione in difficoltà i biancorossi siciliani. Il Canicattì, da parte sua, dopo una prima fase di comprensibile difficoltà è salita in cattedra mettendo in mostra discrete individualità ed un buon piano di gioco sapientemente diretto da mister Giordano. I siciliani nel corso del primo tempo hanno avuto alcune buone opportunità con Coniglio e Condello ma è stato il Tor di Quinto al ritorno dagli spogliatoi a colpire per la seconda volta il portiere Di Paola ancora con Sornoza. Dopo il due a zero la partita si è fatta ancora più bella con numerosi capovolgimenti di fronte e sia il Tor di Quinto che il Canicattì hanno avuto diverse occasioni per andare a segno.  Nonostante la verve di entrambe le squadre il punteggio non si è schiodato dal due a zero in favore dei laziali che hanno confermato di essere la formazione da battere in questa fase nazionale del torneo Juniores Dilettanti.  Ottimi riscontri li ha dati anche il Canicattì che ha confermato di meritare questi palcoscenici riuscendo a tenere vivo il discorso qualificazione che verrà deciso sabato 9 giugno al Carlotta Bordonaro della città agrigentina.

  •   
  •  
  •  
  •