Calciomercato Inter, Spalletti:”Servono 23 giocatori e coppie nei ruoli”

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui
during the UEFA Champions League group B match between Celtic FC and Bayern Muenchen at Celtic Park on October 31, 2017 in Glasgow, United Kingdom.

Arturo Vidal – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Il calciomercato dell’Inter, dopo i botti di Giugno con gli arrivi di Asamoah, De Vriji, Lautaro Martinez, Nainggolan, Politano e Salcedo nel mese di Luglio ha subito una brusca frenata, in quanto i dirigenti nerazzurri stanno faticando nel trovare un accordo con le società dei calciatori interessati (Vrsaljko e Vidal su tutti).
Il mercato della società nerazzurra però non è ancora terminato e questo lo si può deudurre dalle parole di Luciano Spalletti che, ai margini di un’intervista concessa a Sky Sport, ha dichiarato: “L’anno scorso quando mi dicevate che eravamo pochi, rispondevo che eravamo sufficienti. Quest’anno, anche se abbiamo già operato, vi dico che abbiamo altro da fare (…) Per coprire i doppi ruoli di una squadra ci sono servono altri calciatori, abbiamo bisogno di 23 giocatori e quindi manca qualcuno per avere pedine doppie”.

Leggi anche:  Ciro Immobile a Tiki Taka: "L’amore che mi dà la gente non può mai essere superato da una squadra che prova a vincere la Champions"

L’ex tecnico della Roma non ha voluto fare nomi o dare indicazioni particolari: “Non c’entra dire questo o quello, fuori dal campo lavorano i dirigenti. I nomi per avere queste coppie li sapete (…) I direttori stanno lavorando, queste cose si definiscono dopo aver iniziato la preparazione. Abbiamo conosciuto i nuovi e abbiamo visto che c’era la necessità di fare altro”.ù

Vrsaljko-Inter: sempre più vicini
Secondo quanto riportato da TuttoSport, l’Inter è in procinto di effettuare il settimo acquisto di questo calciomercato: Sime Vrsaljko.
L’Inter sarebbe riuscita a strappare un accordo all’Atletico Madrid grazie all’intervento di Suning che, concedendo di alzare l’offerta del prestito oneroso ad 8 milioni (+17 di riscatto), avrebbero convinto i madrileni ad accettare di cedere il terzino croato, in rotta con Simeone. Il ds della società nerazurra è arrivato a una valutazione complessiva di 25 milioni (7-8 per il prestito più 17-18 per il diritto di riscatto), ma Berta ne voleva 30 e probabilmente ci si aspetta l’aggiunta di un paio di milioni di bonus, legati agli obbiettivi stagionali come la qualificazione alla Champions o la vittoria del campionato.

Leggi anche:  Buon compleanno José Mourinho! Lo Special One festeggia 58 anni

Vidal-Inter solo se parte Joao Mario
Secondo quanto riportato dalla Gazzetta Dello Sport, l’Inter è alla caccia di un centrocampista dal ‘curriculum internazionale’ che sia abituato a giocare partite di livello senza sentirne la pressione. Proprio in virtù di questo che il centrocampista del Cagliari, Barella, per il momento passa in secondo piano tra gli obbiettivi nerazzurri.  L’Inter, come è stato per Nainggolan, lavora per portare a Milano l’ex juventus, Arturo Vidal, da almeno un anno, ma il problema è sempre lo stesso: il calciatore vuole tornare in Serie A, ha un contratto in scadenza (che può essere prolungato di un anno dal 2019 al 2020) ma il Bayern lo valuta 30 milioni mentre i nerazzurri non sembrano essere disposti a pagare una simile cifra per un’ultra trentenne.
Inoltre l’Inter per poter presentare una offerta ufficiale ai bavaresi, ha bisogno prima di cedere a titolo definitivo o a prestito con obbligo di riscatto almeno un calciatore tra Joao Mario, Vecino o Gagliardini. Vidal è certamente una priorità delle priorità di Spalletti, in quanto è in grado di occupare più posizioni nel campo senza perdere la propria qualità e soprattutto per la sua capacità di inserimento senza palla.

  •   
  •  
  •  
  •