Europa League, Aberdeen-Burnley: un altro capitolo del derby tra Scozia ed Inghilterra

Pubblicato il autore: Lorenzo Solombrino Segui
ARNHEM, NETHERLANDS - DECEMBER 07: A detailed view of a ball ahead of the UEFA Europa League group K match between Vitesse and OGC Nice on December 7, 2017 in Arnhem, Netherlands. (Photo by Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Stasera andrà in scena il 69esimo capitolo del derby tra Scozia ed Inghilterra. In occasione del secondo turno dei preliminari di Europa League, gli scozzesi dell’Aberdeen sfideranno gli inglesi del Burnley. Come detto, si tratta della sessantanovesima volta in cui le squadre dei due paesi si incontrano in campo europeo.
La saga della cosiddetta “Battle of Britain“, è costellata di prestigiosi e storici match, che hanno reso questo derby tra le due nazioni confinanti, sempre più acceso. Chi avrà la meglio sull’avversario si troverà di fronte ancora un altro spareggio, stavolta contro i turchi dell’Istanbul Basaksehir.

I ragazzi di Sean Dyche, soprannominato “The Ginger Mourinho“, grazie al settimo posto ottenuto lo scorso anno in Premier League dopo un’annata storica, si apprestano a giocare una partita internazionale dopo ben 51 anni. La loro ultima apparizione si svolse nel 1967. Un incontro di Coppa Delle Fiere perso contro i tedeschi dell’Eintracht Francoforte. L’inizio non è stato dei più ben auguranti per gli inglesi, dato che, a causa di problemi tecnici hanno perso il volo che da Manchester li avrebbe dovuti portare in Scozia. L’arrivo sarebbe dovuto avvenire ieri, in tempo per la consueta conferenza stampa della vigilia. Tutto ciò ha scatenato l’ironia di tutto il paese, con il Burnley che atterrerà a ridosso dell’inizio del match. Una maniera non troppo consona per un ritorno su grandi palcoscenici.

Leggi anche:  Juventus-Chelsea, le scelte di Allegri senza Dybala e Morata

Gli ultimi scontri tra Scozia ed Inghilterra ha visto come protagonista il Celtic contro le due squadre della città di Manchester. Nel 2016 toccò al City, che impattarono in un pirotecnico 3 a 3. Dieci anni prima fu il turno dei Red Devils, che riuscirono a superare la compagine biancoverde per 3 a 2.

  •   
  •  
  •  
  •